30 ottobre 2010

Ruota Libera




Parco Batteria 30-10-2010 from samuele seli on Vimeo.

Tutti, o quasi, gli enogastrosportivi e gli hellboysbike oggi sono scesi a ruota libera giù per le piste del Parco Batteria a Terni. Tanto per iniziare è doveroso fare un augurio ai feriti affinché si rimettano in forma il prima possibile. Meglio ancora sarebbe scoprire che quelli che oggi sono dolori domani siano solo brutti ricordi.

Innegabile è il divertimento che tutti abbiamo provato: discese molto belle, con qualche tratto veramente stupendo come il toboga della pista blu; salti a non finire che hanno trasmesso il tipico brivido che durante i salti prende il biker.

Avvicinamento con dubbio amletico faccio il salto o non faccio il salto; ormai sono convinto, lo faccio; ecco la pedana accidenti a me perché l'ho fatto; sono in aria speriamo bene, sto toccando terra speriamo di non cappottare e rompermi tutto come quella volta che...; è finito, sono vivo ne faccio subito un altro, ale ale sono un dio, ma chi m'ammazza!...TUTTO IN 2 SECONDI

Insomma una bella giornata come ormai il nostro gruppo ne fa tante, con la matriciana, il panino, un fiume di birra e il gottino di grappa di Barcollo. Con alcune bici incignate con delle discese non da poco, con la constatazione che le protezioni quando servono, servono eccome.

Insomma, grazie a tutti e alla prossima.

27 ottobre 2010

Due tipi.

Gilberto:"Egidio! Che ci fai qua a San Miniato? Ma poi, in mountain bike! Da quando vai in bici?"

Egidio:"deh, è un po', con il mio gruppo ci trastulliano con la pratica dell'enduro, salita e discesa, anche se negli ultimi tempi siamo ben predisposti a fare le discese spericolate"

Gilberto:"bravo, però non mi ha detto che ci fai qua all'ospedale di San Minato in bici all'ora di pranzo"

Egidio:"sono venuto qua perché dietro il parcheggio nuovo un gruppo di bikers hanno preparato un pistino. Salti, drop e un paio di paraboliche, niente di eccezionale ma comunque sono passato a vedere se c'erano sviluppi"

Gilberto:"bello, quasi quasi ci passo a provarlo anche io. Ma com'è?"

Egidio:"Ti spiego. Dal parcheggio parte una discesina che ti immette subito nella prima parabolica, è un po' stretta ma questo fine settimana devono averla sistemata perché se interpretata bene entrandoci subito in appoggio si riesce ad uscire veloci quanto basta per fare il primo saltino. Dopo il primo saltino il sentiero, ben ripulito, conduce ad un drop, carino e facile non troppo alto. Ci sta proprio bene e quei tipi lo avranno messo li apposta per saltare un fosso di scarico. Subito dopo il salto c'è una curva a 180°, una parabolica stupenda, anche questa sistemata di recente, ci entri come cavolo ti pare perché è alta e ben preparata, magari se sei veloce ti da l'impressione che finisca subito, che sia corta. In uscita andrebbe allungata un poco. Dopo la parabolica, molto bella, due colpi di pedale e ti ritrovi su una passerella di legno, anche questa per attraversare il fosso di cui ti dicevo. Alla passerella se arrivi spedito devi fare attenzione perché restringe. Qui devi risalire, ahimé, ma dopo che hai girato intorno ad un ulivo scendi di nuovo per fare un bellissimo drop. Il salto viene sempre perfetto ed è impossibile sbagliare, la pendenza del terreno ti aiuta nell'atterraggio. Poi risali e te lo rifai da principio."

Gilberto:"Sembra molto divertente, ma sarà troppo corto come pistino?"

Egidio:"Dagli tempo hanno fatto un bel lavoro e avranno faticato anche parecchio. Comunque speriamo tirino fuori qualche altra cosa"

Gilberto:"Mi hai proprio incuriosito, quasi quasi ci vengo col mio gruppo. Anzi ma chi l'ha fatto codesto pistino?"

Egidio:"Non saprei, saranno di zona ma non ne ho idea. Oh aspetta. Ma te? Hai la bici da strada? Ma che cazzo mi rompi i coglioni con i salti e drop! Ma vaffanculo vai, bitumaro!"

Gilberto:"Era così per dire, stronzo"
...
..

E mentre i due ciclisti iniziavano a menarsi bene bene, li sorvola una mosca tutta allegra, contenta e piena di merda. Felicissima che i MEGS e gli HBB gli abbiamo ripulito il fosso di liquami dai pruni.



PS questo era per dire che oggi io e TAZ siamo andati al TP e lo abbiamo fatto con gusto per 2 volte, insomma, sta venendo bene...come dice Egidio.

24 ottobre 2010

IL GIUSTO STIMOLO!


Messaggio pubblicitario subliminale

Tutte le cose più belle vanno guadagnate con l'impegno. E certe volte sono proprio l'impegno ed il sacrificio che rendono belle quelle cose e regalano soddisfazione nell'ottenerle.
E così mentre pedalo percorrendo salite impervie e faticose con la vista annebbiata, con il sudore che ha inzuppato tutti i miei indumenti prosciugandomi dentro, con le gambe indurite dall'acido lattico che non ce la fanno più a muovere i pedali e con le ruote della bici che sembra abbiano le radici nel terreno c'è solo un pensiero che mi tiene in sella e mi fa andare avanti: il pranzo!
Il premio alle mie fatiche! Una bella abbuffata in compagnia, un po' di vino e dessert al gusto di discesa a scapicollo! (in realtà qualcuno come dessert aggiunge anche la crostata!)
E pensare che c'è chi dopo il pranzo va pure in salita!!
Io non ce la farei mai!
dovrei subito pensare alla cena ma sarebbe difficile dimenticarmi del pranzo appena fatto che si ripropone ad ogni pedalata...

Per fare ogni cosa serve il giusto stimolo.
Chiamateci pure enogastronomici, chiamateci pure sporti, chiamateci pure ENOGASTROSPORTIVI...
noi per fare certe cose il nostro stimolo lo abbiamo trovato!




































Se dovessi scegliere cosa mettere al centro della nuova divisa SICURAMENTE sceglierei una di queste 3 immagini del mio personaggio preferito!
Ma questa è solo la mia opinione... TAZ


22 ottobre 2010

Ma domani che si fa?



Con la prospettiva dell'evento "Calizzano" ci siamo scordati di parlare di domani...

Che si fa?

Giretto in zona con passaggio al TP?

Solo TP con attrezzi e bici in macchina?

Mattina o pomeriggio?

Per quanto mi riguarda io sarei per il giretto in zona la mattina, se poi vogliamo passare dal TP va bene oppure possiamo fare il giro che ci pare, poi nel pomeriggio andare con zappa e rastrello al TP a sistemare le paraboliche e magari farne qualcuna nuova..

Dite la vostra

16 ottobre 2010

Monti Pisani....giro compitese.


Untitled from samuele seli on Vimeo.

Un altro bel giro sul Monte Serra, salita e discesa dal Compitese. La salita è stata bella dura e la discesa interessante fin tanto che era in singletrack. Come si sente dal puntuale video di Taz ci sono state delle zone prunose ma soprattutto ci siamo divertiti a sfrecciare lungo i sentieri più belli.
Stavolta è mancato il pranzo ma ci siamo gustati la sempre affiatata compagnia.
Dove si va la prossima volta?

9 ottobre 2010

La febbre del salto!

Altimetria "Compitese" (Escursione sabato 16 ottobre)


Tromba Park e barretta energetica from david falleri on Vimeo.


9-10-2010 Serra + TP from samuele seli on Vimeo.


Ecco in anteprima le primissime foto del primo Drop al TP







4 ottobre 2010

L'Ideuzza... Il Ritorno







Sicuramente non è il momento più adatto considerando l'uscita di 2 giorni fa ma visti i sentieri forse è proprio la cosa più giusta da fare per riprendere confidenza con la discesa. Se date un'occhiata ai video vedrete che sono tutti sentieri piuttosto lisci e senza difficoltà evidenti.
L'ho ritirato fuori adesso perchè da calendario sarebbe previsto per Sabato 16 ottobre ma considerando "gli acciacchi" forse si potrebbe posticipare di una settimana se questo aumenterebbe il numero dei partecipanti...
A questo punto ho bisogno di sapere chi verrebbe e chi no con una certa precisione per vedere di organizzare qualcosa.
Il costo è di 35€ a persona e dovremmo essere in 5, se siamo meno si spende di più.
Si potrebbe partire sabato mattina presto e tornare sabato sera tardi, quindi star fuori un solo giorno e risparmiare.
Per altri dettagli, tipo eventuale possibilità di noleggio bici e protezioni varie, mi devo informare ma prima di chiamare volevo avere un'idea di quanti saremo...

1.Taz
.
.
.
.