31 gennaio 2011

La Divisa e L'Indiano....


Stronka-remix 2011 from Taz on Vimeo.




Questa è la versione che va bene a tutti gli HBB.
Se può andare bene anche agli Enog. possiamo andare alla Vifra anche stasera.
Il soprannome sul dietro ci piacerebbe di più, per 2 motivi: il primo è che si dovrebbe vedere sotto lo zaino anche nelle riprese


e il secondo è che se tra qualche mese decidessimo di fare la versione a maniche corte sarebbe uguale a questa. Ovviamente sulla vostra versione potete scrivere o logare quello che volete.
L'idea di base crediamo possa andare, commentate o proponete altro se ancora non ci fossimo.





















Aggiungo in coda quello che potrebbe finalmente essere il programma di questo sabato: L'indiano!
Solo l'indiano perchè siamo arrivati alla conclusione che 40km con un dislivello di 1500mt non sono al momento alla nostra portata. Sabato ne abbiamo fatti 25 e abbiamo durato una fatica mortale, sarà per via della mota o del percorso particolarmente poco scorrevole ma sti 25 non passavano mai!
Questa versione dell'indiano non parte da Camaiore ma da un paesino non molto lontano da Borgo a mozzano.
In tutto sono una ventina di Km con un discreto dislivello e due discese come piacciono a noi!
Il meteo udite udite da Sole! Quasi mi perito a dirlo...

Se poi invece vi sentite particolarmente in Forma e volete provare a fare il giro completo io non mi tiro indietro eh!

TAZ



25 gennaio 2011

Il sentiero dell’Indiano da Camaiore

Questo fine settimana è in programma una delle Big per quanto riguarda le escursioni pedalate: La Versilia e le alpi Apuane. In particolarre abbiamo la possibilità di scegliere tra Il Dalle alpi al mare (che già conoscete) e il "sentiero dell’Indiano da Camaiore"

Qui la descrizione tratta dal sito del Gumasio:

Itinerario spettacolare e molto impegnativo, sia per il dislivello, sia per la natura del percorso. Il tracciato è caratterizzato da una varietà di paesaggi e di terreno, spaziando da gli oliveti delle colline di Camaiore, alle praterie di alta quota di Campo all’Orzo, transitando tra boschi di faggi e castagni. Ma il fiore all’occhiello è dato soprattutto da tre splendide discese, tra cui spicca in particolar modo quella dell’Indiano. Il percorso è tracciato come un 8, per cui possiamo considerarlo una congiunzione tra due anelli, potendolo eventualmente percorrere in due occasioni distinte. Panorami indimenticabili sulla Versilia, sulle Apuane Meridionali, sull’Appennino e sulla Toscana del Nord

:: LUNGHEZZA - Km 40 ca.

:: DISLIVELLO IN SALITA - mt. 1500 ca.

:: TEMPO PERCORRENZA - h 5,00 effettive

:: PERIODO CONSIGLIATO - Tutto l’anno

:: QUOTA MASSIMA - mt.938 (Campo dell’Orzo)





Inutile dire che ci sarà da faticare tanto, forse troppo... Cioè sarà una bella sfida e bisogna mettere in conto una levataccia (perchè ci vorrà molto tempo) dei rifornimenti alimentari (non so se ci sarà la possibilità di mangiare a metà, devo guardare) e tante belle pedalate... In effetti c'è la possibilità di percorrere i due anelli separatamente ma francamente non saprei a quale rinunciare perchè sia l'indiano (che non ho mai fatto...) sia la parte sotto sono pane per i nostri denti....

Riflettete e ditemi la vostra.

Taz

21 gennaio 2011

Orrido




Certo che il nome non invita un gran che... ma la traccia (trovata da Flash, Interpretata da Fly e ritracciata da Taz) promette bene, una lunga ma pedalabile salita e una bella discesa tutta nel bosco ad altissimo rischio smarrimento.

C'è solo un problema: io Domenica non posso, so di essere una voce fuori dal coro quindi decidete voi.

Taz



11 gennaio 2011

In the beginning

Mi dispiace passare avanti alla prima della piccola Giulia in Bici ma ho rispolverato dei vecchi filmati e ne ho fatto una clip che "sa" di storico...


10 gennaio 2011

GIULIA HBB

VOGLIO FARE UN POST DIVERSO DAL SOLITO E LO VOGLIO DEDICARE ALLA MIA PICCOLA GIULIA GIA' PERCHE' IERI, UDITE, UDITE E' STATA LA SUA PRIMA VOLTA IN ASSOLUTO AD ANDARE IN BICI DA SOLA! COSI' MAGARI, UN GIORNO, PRENDERA' IL VIZIO DEL PAPA A SCAPICOLLARSI GIU' DAI MONTI !

8 gennaio 2011

Senza di me!

Anche se non c’ero ho partecipato anch’io alla vostra uscita con questo video che a dire il vero non è un gran che…. Era il primo test dell’attacco Chest-Mount della Gopro e l’inquadratura è venuta bassa come ai “vecchi tempi”. Problema inesistente viste le infinite possibilità di regolazione, risolveremo la prossima volta che ahimè non sarà troppo presto visto che il prossimo fine settimana vi lascerò divertire ancora SENZA DI ME! :(


6 gennaio 2011

La soluzione



Questa è la maglia che propongo io, il modello è straniero e si spende un po' di più che per quelle della ViFra ma mi hanno detto che calzano parecchio meglio, inoltre così corta in vita offre in certo comfort in caso di pranzi piuttosto pesanti, ed ha anche una lunga serie di altri benefici.

Bando alle ciance, ma sabato che si fa?
Un bel Serra, Monti Pisani?
Oggi un piccolo gruppetto si è avventurato in zona e anche se i percorsi sono molto amarcord tuttavia non offrono l'emozione degli eventi più impegnativi. Insomma c'è bisogno di qualche discesa più tosta. Fedora era con noi e ci ha riferito che i vari Zampirone, McLeod, Secco e Casina sono stati sistemati o quasi. Ahimè lo Zampirone ha perduto i salti a causa di un trattore che ha spianato tutto. Non so magari si può pensare di darci un occhiata oppure optare per altro. Allora si fa un bel giro sabato? Stavolta il pranzo è d'obbligo, almeno consigliato.




Mi spiace un pò sviare dall'allettante proposta straniera, comunque ormai l'ho fatta e aggiungo la seg.immagine.












Dopo l'incontro di ierisera queste sono le modifiche di cui abbiamo parlato (pendio in discesa, Nick sul braccio, omino in bici che si scapicolla... (uno di quelli che ho trovato mentre voi bastardi eravate in bici a divertirvi! Cmq ce ne sono altri volendo...)




5 gennaio 2011

La speranza è l’ultima a morire…



Allora, tanto per tornare su questo delicatissimo argomento vi propongo un’altra bozza della tanto ambita maglia unica da Freeride.
Penso che questa versione rispetti tutti quegli aspetti più astiosi che sono venuti fuori in passato
I nomi ci sono entrambi, come secondo me è giusto che sia, visto che trovarne uno comune che piaccia a entrambi non è possibile.
I colori sono quelli già stabiliti: Nero-Rosso-Arancione equamente distribuiti senza fare una distinzione netta (tipo davanti-dietro o destra-sinistra) ma mescolati in maniera a mio avviso molto bella.
Anche nomi sono scritti ognuno sul colore dell’altro a simboleggiare ancor più l’unione dei gruppi.
Non ci sono altre immagini perché le immagini aggressive non piacevano ad alcuni e le immagini simpatiche non piacevano ad altri.
Credo che una cosa + bilanciata di così non si possa fare, è evidente che visti i diversi gusti se (come spero) vogliamo presentarci ai numerosi eventi del 2011 tutti con la stessa maglia, un compromesso vada trovato anche se magari piace al 90% invece che al 100%.
Infine c’è la possibilità di mettere il proprio nome sulla maglia con l’aggiunta di sole 2-3€!
Datemi la vostra opinione