24 aprile 2011

Cannicciaie , il resoconto.



MTB_11.04.23_cannicciaie

Un percorso, un giro, possono essere fatti e descritti in diversi modi, oppure essere sempre uguali.
Ritrovo, partenza, preparazione, salita ed infine discesa. Il giro delle Cannicciaie è stato diverso.
Diversamente dal solito il giro delle Cannicciae è iniziato presto, prestissimo, il giorno prima tra le 18 e le 19 a casa di Taz. Ma saltiamo questa parte che magari non a tutti interessa: cena con risotto al pesce, gamberi, vino bianco, ciocco e serata officina finale per mettere a posto i mezzi.
La giornata inizia con i peggiori malefici meteo, la pioggia. Una di quelle mattine tediose, noiose, di quelle mattine che ti rotoleresti volentieri nel letto aspettando a sonnecchiare che il giorno diventi una bella giornata.
Eppure c'era qualche indizio che presagiva aspetti positivi ed inaspettati, ad esempio l'estrema puntualità di tutti all'ora e luogo di ritrovo, ma anche la malsana convinzione di Taz che il meteo sarebbe volto al "coperto" invece che al bagnato. Deh! Ha avuto ragione.
Arriviamo a Montale, anzi un paese vicino che nemmeno ricordo il nome, piove e non so cosa mettermi addosso, impermeabile o no, maglia a maniche lunghe o no, così nel dubbio io e Stallo ci vestiamo estivi. Scelta azzeccata e seguita dagli altri infatti la pioggia cessa di cadere e soprattutto la salita ci scalda nel primo tratto, dopo ci sfiancherà. Una salita costante e mai ripida ma lunga molto lunga, fino al un bel single track interminabile sopra un burrone che stavolta è vero non una specie di fosso come abbiamo ammirato altre volte. Single track gustoso da fare a tutta velocità se non ci fosse la paura di precipitare nel vuoto. Siamo quasi alla fine della salita e l'ultimo pezzo è una specie di ascesa al cielo, tutto a spinta col sudore che ormai è parte integrante dell'abbigliamento. Stanchezza vera fino a quando ci cambiamo ed ecco che dai nostri zaini con lo schienale zuppo escono le protezioni, i caschi, la maglia freeride e il Ciocco.
Cambiati , protetti e invarvolati dalla bevanda ufficiale partiamo per il famoso percorso DH delle Cannicciaie. Invece sbagliamo e si spinge per un altro pezzo in salita così sudiamo pure nelle protezioni.
Ma ecco il percorso, parte subito ripido ma già si intravede con che cura certosina è stato preparato. Ogni curva ha il suo appoggio dove le gomme entrano alla perfezione ed ogni tanto ci fermiamo a valutare salti e drop. Tutti fattibili e tutti fatti, forse solo un paio abbiamo saltato, cioè non saltato.
Il pezzo più bello è dove molti di noi si sono orgasmizzati una serie di 4 salti consecutivi che ci hanno eccitato a mille spingendoci a scendere ancora più forte, ancora più galvanizzati. Almeno fino alla parte finale, una serie di tornantini uno dietro l'altro su un pendio ripido, mai fatto niente di così scosceso, un po' mi ricorda la Double Black del Les2Alpes. Con le ruote inchiodate la guida era uno scorrere preciso e chirurgico su di un percorso dove molti di noi hanno optato per scendere a piedi tratti che in bici potevano essere fatti tranquillamente...cappottando tranquillamente.
Insomma un percorso che con un paio di piccole modifiche potrà essere perfetto ma che già così esalta e invoglia a tornare. Anche subito. Per chi c'è già stato sarà un piacere rifarlo, per i nuovi sarà una scoperta meravigliosa.

Verruka II scorciato, ovvero il giro di Pasquetta.



Ride ma dura una fatica immane.

Insiste a parcheggiarla così!!!

Sono brutto? Ma no, è la stanchezza che mi fa così.

22 commenti:

  1. A breve si potranno vedere foto e video anche la tecnologia e l'efficienza subiscono ritardi pasquali. :D

    RispondiElimina
  2. Complimenti credo che sia uno dei video più gustoso in assoluto.........non ti viene il mal di testa e si riesce a capire la bellezza del tracciato. BRAVI BRAVI BRAVI!!!!!!!!!!!!!
    Ma Rosario a cambiato bicicletta????
    p.s. complimenti per la cena, sono le 7 del mattino ma mi avete fatto venir fame.

    RispondiElimina
  3. Siamo condannati ad una vita di esagerazioni così questa mattina io e Taz, sembra che nessun altro fosse disponibile, alle 8.00 siamo partiti direzione Serra, alle 10.30 siamo arrivati a casa, nel mezzo il giro della Verruka II.
    :D ovviamente è stato leggermente modificato ;)

    RispondiElimina
  4. Ma Sabato che si fa ? si ritorna alle Canniciaie o si va sul serra per Verruka ? :-/

    RispondiElimina
  5. Visto che il meteo non augura niente di buono potremmo rimanere in zona: monte serra?

    Per fare il bis alle Cannicciaie mi auguro un tempo splendido e possibilmente un'affluenza maggiore se non completa.

    Dimenticavo il 7 maggio c'è uno dei nostri giri più significativi...La Doganaccia, con la sua bella salita in funivia, il single track nel bosco, il lago Scaffaiolo e il rifugio e poi la lunghissima discesa finale dopo il pranzo....organizzatevi e tenetevi liberi.

    RispondiElimina
  6. PER SABATO SE VI VA BENE TRACCIO QUALCOSA DI NUOVO X SFRUTTARE QUALCHE SINGLE-T INEDITO.
    MA STASERA C'E' NESSUNO PER UN GIRINO? O PER IL TROMBA PARCK?

    RispondiElimina
  7. Per Sabato 7 Maggio la Doganaccia è sempre uno dei miei giri preferiti, speriamo solo che la neve se ne sia andata, chissà...

    In alternativa, per il 7, un amico di Firenze mi avrebbe proposto una giornata sui monti fiorentini (Firenze sud) così organizzata: Mattina giretto su sentieri della zona (a noi ancora ignota) pranzo credo nella fattoria da dove partono i percorsi di Firenze freeride e pomeriggio in sù e giù con il furgone (stasera chiamo e sento se hanno posto). Che ne pensate?
    La doganaccia la possiamo sempre rimandare un pochino visto anche il rischio neve che secondo me specialmente nei boschi del versante modenese tarderà a sciogliersi...

    http://www.youtube.com/watch?v=Y9P4i62tBBw&feature=player_embedded

    Per Stasera anche io e Stembi andiamo a fare un giro (tutti i mercoledì previa conferma...) eventualmente ci potremmo trovare in quel di Montebicchieri alle 18,30 magari in cima alla discesa del Gabbiano.

    RispondiElimina
  8. Per questo sabato mi va benissimo un nuovo giro disegnato da Fly sul Serra.

    Riguardo al 7 Maggio era tutto preso dalla Doganaccia, anzi mi vedevo già ingarellato sulla pista DH come al tavolo del rifugio.

    Tuttavia leggendo l'eventuale programma di Firenze non credo che lì staremo male:

    1-il giretto in zone nuove fa sempre bene, non si sa mai che percorsi e paesaggi si possono scoprire

    2-il pranzo alla fattoria di suo stimola la nostra indole culinaria

    3-se il percorso da freeride è quello linktao da Taz allora è fluido, ben tenuto, per niente tecnico e spassoso. Una manna per tutti

    RispondiElimina
  9. ok 18:30 gabbiano/preferita

    RispondiElimina
  10. Con l'inizio della bella stagione si inaugura l'evento che spontaneamente si è venuto a determinare: L'USCITA IN ZONA INFRASETTIMANALE
    questa è davvero in zona, è il mercoledì pomeriggio e non dura + di 2 ore.
    Ieri sera il ritrovo era alla discesa del Gabbiano/Preferita alle 18:30 ma eventualmente possiamo patteggiare un pò sul posto e l'ora per venire incontro ad eventuali necessità. Esprimete pure le vostre opinioni in proposito.
    Poi c'è da parlare anche del TrombaPark che è un peccato lasciarlo andare in sfacelo.

    RispondiElimina
  11. L'uscita infrasettimanale è un'abitudine da prendere. Sperando si essere sempre in tanti e sperando di esserci spesso, il lavoro e gli impegni sono sempre in agguato, l'uscita il mercoledì ci consente anche quel minimo di allenamento che potrebbe tornarci comodo per sentire meno fatica il fine settimana.

    RispondiElimina
  12. Parte anche la stagione Freeride a tutti gli effetti, quella con le risalite "Meccanizzate"!
    Per Sabato 7 maggio, come scritto nei commenti precedenti, stiamo organizzano con un amico di Firenze una giornata suddivisa tra giro pedalato la mattina, pranzo e pomeriggio di discese con risalite "Furgonate" (date un'occhiata al video che ho linkato poco sopra...)

    A proposito ho già chiamato e per sabato 7 pomeriggio avrebbero posto ma hanno bisogno di sapere al + presto il numero preciso di partecipanti quindi via alla lista!
    Il costo è di 20€ e si gira dalle 15.00 alle 18.30 (in media dice si riescano a fare 7-8 discese)
    Vediamo se entro domanisera, sabato a pranzo al massimo riusciamo ad arrivare al numero definitivo.

    1.Taz
    2.
    3.
    4.
    .
    .
    .
    .

    RispondiElimina
  13. 1.Taz
    2.Stembi
    3.Fly
    4.Roster

    RispondiElimina
  14. La lista si aggiorna e non posso che esserne felice, attendo altre iscrizioni ovviamente.

    Sabato 7 a parte, domani?
    Fly ha detto...in un commento precedente...
    PER SABATO SE VI VA BENE TRACCIO QUALCOSA DI NUOVO X SFRUTTARE QUALCHE SINGLE-T INEDITO.

    RispondiElimina
  15. Io direi ritrovo alle 8 al parcheggino vicino alla coop (suggerito da Stallo).
    Se ce la faccio traccio qualcosa di nuovo e se no facciamo Halloween III che è inedito x qualcuno e in parte anche x gli altri.

    RispondiElimina
  16. benissimo, domani un bel percorso nuovo anche se è l'Halloween per me è nuovo :D

    RispondiElimina
  17. ok per domattina alle 8 alla coop, ma il giro com'è? (lungo o corto? salita e discesa impegnative?) devo un attimo programmare la trasferta e le gambe!

    RispondiElimina
  18. Il giro è 17,7 km, pendenza media in salita di 9,8% e 13,1% in discesa. Il dislivello è di 1065 metri. :-)

    Così si dice male ma a vedere dal grafico è un giro nella norma per noi, niente di tragico in salita nè di traumatizzante in discesa. :-"

    Comunque la traccia è nella pagina dedicata di questo blog oppure sulla pagina del sitp GPSies di Fly, che è linkata sempre nella pagina delle tracce. ^:)^

    In caso di necessità sappiate che porto il Ciocco, il dopante energizzante che fa passare il caldo, il freddo, la sete(?), la fame, la strizza in discesa e la fatica in salita. :-h

    RispondiElimina
  19. meno male che c'è il ciocco!

    RispondiElimina
  20. maremma diavola ho da lavorare . buon divertimento a tutti

    RispondiElimina

Per contattarci lasciate un commento al post, usate il modulo dei contatti, la posta elettronica, Instagram, Twitter, Tumblr o Facebook.