25 luglio 2011

La Tecnica secondo Stembi: scegliere la taglia.


Lei ha la taglia giusta.
Dopo aver trattato lo stem o attacco manubrio ed aver riscosso un enorme successo con questo post(?),  mi sento obbligato a fare un passo indietro ed illuminare il mondo della montainbike su come scegliere la taglia della bici anzi del telaio. Comprendo che arrivo in ritardo poiché tutti ormai avete la MTB, diciamo vi servirà per scegliere la prossima.

Ho esplorato il web per voi cercando di elevare ai massimi livelli la mia cultura in merito ai telai ed ho scoperto che quello che sapevo io era già sufficiente. Quando si dice che uno nasce imparato.

Il giorno in cui approcciai l’universo ciclistico della MTB l’esperto di telai misure ecc non era il biomeccanico, ancora faccio difficoltà a trovarne uno, ma era il venditore, anzi venditrice, che regolarmente aveva a disposizione quella giusta per te: “a te va bene questa è una M, se ti piace di più quell’altro modello, che è da professionisti, guarda ho la S che ti va bene perchè questa azienda le fa più grosse le taglie, invece quello li con tutto il gruppo XT è una L ma ti va bene anche quella”
Insomma mi andavano bene tutte bastava che comprassi qualcosa.


Invece a suon di scrivere questi post e soprattutto a documentarmi apprendo che nello scegliere il telaio è importantissimo sapere due misure fondamentali: la distanza della sella dal manubrio e la lunghezza del tubo dove ci infila la sella. E poi c’è lo sloping che il rapporto tra la distanza tra sella e manubrio e la lunghezza del piantone della sella, in altre parole l’inclinazione della canna della bicicletta. La canna della bicicletta è quella dove vostro nonno metteva a cavalcioni le fie a su’ tempi, il mio diceva:”eh quante figliuole c’ho montato su questa canna”, ma ho sempre avuto il dubbio che fosse la bicicletta il soggetto della frase.

Adesso come si procede. Si prendono le nostre misure antropometriche, belle queste parole, altezza, lunghezza braccia, lunghezza gambe al cavallo ecc, secondo calcoli astrusissimi che nemmeno ho capito si rapportano alle misure del telaio, canotto, piantone, sloping, lunghezza interasse ecc e si mescola il tutto amalgamando bene in base alla disciplina che si vuol intraprendere, XC, AM, ENDURO, FR e DH ed ecco fatto, il risultato è la vostra taglia di telaio. Se, come me, non vi ci raccapezzate tanto mandate a quel paese il biomeccanico, che tanto non esiste e non può essere permaloso, vi connettete ad internet, andate sul sito della marca di biciclette che volete acquistare e li c’è sempre un tutorial che in 3 secondi vi calcola il telaio che vi serve. Altrimenti c’è il metodo Stembi, il seguente.

La taglia giusta per voi è la M.

Chi viene sempre preso in giro perchè è una mezza calzetta o un tappo forse ha bisogno della S.

Se vi chiamano omone, pennellone o sedanone la tua taglia è una L.

Se nutri dei dubbi sul fatto che ti serva una XL o XXL allora lascia perdere la bicicletta che sicuramente pesi più di un quintale e farai una fatica del diavolo e fai un altro sport: il gioco del ponte a Pisa, il calcio fiorentino, sumo, basket e lancio del peso. 
Se oltre ad essere grosso sei anche scemo hai il curriculum perfetto del buttafuori.


11 commenti:

  1. Favoloso! In pieno Stembi style... Che risate!

    Per la cena va benissimo, allora giovedì ritrovo nel piazzale della chiesa di Ponte a Egola? Ore 20.00? Il menu lo decido io ma antipasto e secondo o primo e secondo? Io farei bis o tris di primi e secondo (cosi assaggiamo diverse cose...) + dolce per chi lo vuole? In pratica è già tutto deciso!

    Chi viene?

    1.Taz
    .
    .
    .
    ..

    RispondiElimina
  2. Vi presento con orgoglio la mia ultima creazione: mi manca ancora qualche dettaglio come i pedali flat ma più o meno ci siamo. Il mezzo originario era la mitica rockrider 5.3 di Roster che a suo tempo si è fatta anche il mitico giro della Doganaccia

    https://picasaweb.google.com/111924030870664662535/MonsterbikeFly41#

    RispondiElimina
  3. Taglia M che va sempre bene!

    RispondiElimina
  4. non funziona l'indirizzo della foto, forse è "privata", prova a metterla "pubblica"

    RispondiElimina
  5. ce lo fatta ce lo fatta 1.taz 2.stembi 3.fly 4.barcollo

    RispondiElimina
  6. Gente sono in fase creativa sopportatemi!
    Ho appena partorito queste due fruit ditemi cosa ne pensate
    inutile dire che io le farei subito

    https://picasaweb.google.com/111924030870664662535/ProvaFruit#

    RispondiElimina
  7. ora dovrebbero essere pubbliche

    RispondiElimina
  8. ok per la cena ci sono

    RispondiElimina
  9. Devo proprio fare i miei complimenti a Fly che ha letteralmente trasformato la vecchia MTB, restyling completo, mi fa quasi voglia di tornare alle front.... N|

    Per le future magliette da libera uscita, non so come chiamarle, dobbiamo lavorarci, a me piacerebbe qualcosa di semplice, stilizzato, immediato, personale, ci dobbiamo impegnare a buttare giù idee e proposte.
    Fly si è dimostrato ancora una volta tra i più attivi in tal senso, sono un tantino www.monsterenergy.com se ci pagassero la sponsorizzazione.... :-" , con indosso quelle ci scambiano per Sam Hill U-Q a tutto vantaggio della nostra anima spericolata e freeride. :D

    Comunque non c'è fretta per le maglie anche perché la parte del mio ripostiglio dedicata all'abbigliamento ciclistico sta diventando troppo estesa. Inoltre evitiamo di fare l'errore dell'ultima volta, abbiamo fatto la maglia e poi si è trovato il nome del gruppo, è vero che siamo molto dinamici ed abbiamo un identità work in progress ma se cambiamo troppo in corso d'opera poi non so più cosa mettermi quando usciamo insieme @-)

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.