8 luglio 2011

Mottolino, Livigno...un evento agrodolce


Scrivere è sempre difficile ma scrivendo cazzate le cose si semplificano molto.
Scrivere questo post è complicato e doveroso poichè tutti vi siete interessati e preoccupati alla vicenda dell'infortunio di Fornello che fortunatamente avrà ed ha esito positivo.
Alla prima giornata di bikepark del Mottolino ci siamo divertiti ed entusiasmati tutti e quattro, Taz, Stallo, Fornello e il sottoscritto.

Purtroppo all'inizio della seconda giornata c'è stato l'infortunio di mio fratello e le cose hanno presa una piega triste. Tutto sembra risolto, l'infortunio si risolverà e tra un po' di tempo sarà solo un ricordo.



Il freeride è pericoloso e questo noi che lo pratichiamo lo sappiamo e ne prendiamo atto, a volte però la caduta banale, l'incidente quasi stupido prendono risvolti che hanno a che fare più con la sfortuna che con lo sport estremo che pratichiamo.
Il casco, per altro nuovo e acquistato il giorno prima, ha limitato i danni ed evitato il peggio, almeno questa volta.  Cose da dire ce ne sarebbero tantissime sulla vicenda ma al momento superflue e visto che è andata bene lasciamoci abbandonare tra le braccia dell'ottimismo.

Buona guarigione Fornello.

PS Fornello al risveglio dall'anestesia, stordito dal sonnifero e dalla morfina, ha detto le sue prime poche parole:
"Voglio una bistecca!"


SuperGalleria Fotografica
MTB_11.07.03_Livigno_Mottolino Bikepark


5 commenti:

  1. AUGURINI DI PRONTA GUARIGIONE A FORNELLO =D>

    RispondiElimina
  2. buona guarigione Fornello! rimettiti presto, a suon di bistecche vedrai ci vuole un attimo!

    RispondiElimina
  3. Rientrati tutti alla base............ESPERIENZA FAVOLOSA!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Uno spetta'olo!!!! \:D/ :o3

    RispondiElimina
  5. Sono felice per voi :D , un po' sono anche invidioso poiché so esattamente cosa vi siete goduti voi e perso noi che siamo stati a casa. OQ

    Adesso tutto il gruppo iosonofreeride attende un bel racconto! U-Q

    RispondiElimina

Per contattarci lasciate un commento al post, usate il modulo dei contatti, la posta elettronica, Instagram, Twitter, Tumblr o Facebook.