19 gennaio 2012

La Tecnica secondo Stembi:manubrio largo o stretto?

E' un sacco di tempo che non pubblicavo un post della mia rubrica!
Vi sono mancato? NO! Bastardi, allora a spregio vi scrivo qualcosa.




Manubrio largo o stretto? La dimensione è un argomento che affascina l’uomo da quando ha scoperto il sesso e spesso lo angoscia. C’è chi dice che le dimensioni non sono importanti ma nel manubrio sembra di si.

Ultimamente si è consolidata la tendenza dell’utilizzo del manubrio largo, sopra i 70 cm per enduro e freeride, quasi ad arrivare agli 80 cm per il DH.

Coloro che praticano discipline prettamente pedalate sosterranno che facciamo dell'esagerazione una scelta di vita, e spesso non sono così distanti dalla realtà dei fatti.
Tuttavia sul manubrio largo non abbiamo torto, non del tutto.
Basta provare a fare una discesa con il manubrio largo ed una con uno stretto ed empiricamente si è già dimostrata la validità di questa tendenza.

Sulle salite infatti non ci sono reali benefici, a voler proprio giustificare quel tubone sullo stem si potrebbe dire che col manubrio largo le salite più ripide si fanno meglio poiché siamo obbligati a stare più in avanti ed evitiamo di impennare, ma insomma è un darselo ad intendere. Magari si potrebbe dire che è più comodo, ma allora vuoi mettere leggere un libro sul divano invece che stare in bicicletta con quelle selle dure! Pertanto la comodità la escludiamo dalle variabili sulla scelta del manubrio.

Certamente la posizione a mastino che fa prendere il manubrio largo al biker non è proprio aerodinamica ma su un singletrack in mezzo al bosco a che serve l’aerodinamica? A me la posizione a mastino del manubrio largo piace anche per mantenere un certo rapporto con il mio personaggio.

In discesa le cose cambiano e non poco. Per iniziare un manubrio più largo fa leva maggiore sulla ruota e poi stiamo più in avanti col busto.
Leva maggiore sulla ruota vuol dire che giriamo di più con le braccia ma giriamo con meno sforzo in barba alle asperità del terreno che la ruota trova.

La posizione. Se il manubrio è largo, dobbiamo allargare le braccia per impugnarlo e ciò fa abbassare il busto, questo ci fa spostare il peso in avanti cioè sulla ruota anteriore che avrà più stabilità in quanto carichiamo di più sull’avantreno. Quindi maggior direzionalità e stabilità. Inoltre la postura "ingrugnita" fa molto freeride.

Quindi largo sembrerebbe meglio in tutti i casi, basta non esagerare. Altrimenti se siamo sdraiati a braccia aperte sul manubrio si rischia di non avere più quell'agilità di movimento sulla MTB che garantisce una perfetta guidabilità e controllo.
In curva, nei salti, e su tutte le sconnessioni od ostacoli dobbiamo essere in grado di rimanere indipendenti dal mezzo ed evitare l’effetto “telaio-su-telaio” tipico di chi rimane “saldato” alla propria mountain bike un po' per amore del mezzo ma soprattutto perché sta esagerando in discesa seguendo i compagni più scapestrati.
Quindi se sei alto un metro e una brugola un manubrio da 80 cm è possibile che sia troppo largo.
Come si fa a stabilire la larghezza ideale del proprio manubrio? Provando. Ovviamente non c’è una regola e i gusti son gusti! Comunque se hai preso una bici da freeride il manubrio sarà sopra i 70 cm e sei già a posto, se hai preso una bici da cross country hai sbagliato blog.
Dimenticavo, i sentieri più sinuosi e angusti, quelli immersi in una folta vegetazione, foresta amazzonica per far capire, creano difficoltà a chi ha il manubrio largo. Mentre scendete a rotta di collo e vedete due alberi ai lati del sentiero valutate la distanza tra essi, se avete il dubbio che il manubrio non ci passi è bene rallentare...gli alberi per carattere non si fanno mai da parte.

20 commenti:

  1. Fantastica la tecnica secondo Stembi! Mi era mancata.... mi sono sbellicato come al solito, direi un ritorno in grande stile!
    Devo ancora capire se le immagini con le donnine e i componenti MTB le facciano apposta per te o se tu abbia uno speciale motore di ricerca apposito, è veramente incredibile: riesci a trovare sempre un'immagine inerente l'argomento che comprenda una bella gnocca mezzagnuda!

    RispondiElimina
  2. dal manubrio largo non si torna più indietro! Ti fa sentire assettato e potente: uno schiacciasassi! Ps: bella la nuova pettorina, la voglio!

    RispondiElimina
  3. Mi impegnerò di più con la pubblicazione di questi post dal contenuto tecnico così utile ed apprezzato in tutto il mondo dell MTB :-h

    Le immagini le scatto io, ho a disposizione un gruppo di ragazze tanto gentili e disponibili da farsi fotografare con le varie componenti delle mountainbike :-? a dire il vero sono loro che mi danno le dritte sui post tecnici :(

    RispondiElimina
  4. per chi viene domenica. io proporrei come discesa sempre lo zampirone,e come salita o quella di domenica scorsa oppure un altra.cosa ne penzate???

    RispondiElimina
  5. oh nessuno me lo dice ma abbiamo passato le 50.000 visite del sito U-Q \:D/ :o3 :D

    RispondiElimina
  6. Bentornato doc! =D> =D> =D>

    RispondiElimina
  7. Meno male che è tornata la mia rubrica preferita! fenomenale come sempre, utile quanto basta!

    RispondiElimina
  8. ah, buon 50.000 visite a tutti! per l'occasione si festeggia dal novelli!!

    RispondiElimina
  9. Tutti coloro che hanno visitato il sito e che fanno parte di uno di quei 50000 clic che ci hanno fatto raggiungere questo primo traguardo sono invitati a pranzo dal Novelli sabato 20 gennaio!!
    Il pranzo NON è gentilmente offerto da noi, ma troverete una grande compagnia e del buon cibo. U-Q

    RispondiElimina
  10. Per un attimo, uno solamente, ho pensato che avrei mangiato dal Novelli. Un pasto offerto da Stallo, e solo del pasto mi importava, non della sua compagnia. Io di clic ne ho fatti tanti.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. questo blog è popolato da soggetti inquietanti...

    Cambiando argomento... ma la partenza alle ore 9;00/9;30 domattina per la ministronka da dove è prevista? :D e poi... si va anche se piove? (mi sa che la risposta la conosco già ma non si sa mai...), ultima domanda: conoscete uno spacciatore di camere d'aria? qualcuno a spregio me le deve aver rubate tutte da casa e non contento mi ha forato la bici davanti e dietro :-L

    Ma quando si fa la festa di Iosonofreeride?

    ho fatto troppe domande?

    RispondiElimina
  13. Allora andiamo per ordine:

    Partenza alle 9,00-9,30 =))

    Orologio ore 8.00

    Domani non piove, anzi c'è un sole Spettacolare! (E anche se non ci fosse.....)

    Camere d'aria io ne ho ma te le vendo non le baratto con le tue tutte rattoppate e con la valvola che non va mai bene!

    Ripensandoci mi sa che mi son rimaste solo quelle da DH ottime per chi ricomincia dopo 3 mesi di inattività!

    Altrimenti fai un salto dal Taddei che sicuramente te le mette a poco!

    Infine se hai bisogno di una mano passa da casa mia dalle 18 alle 19.30 ;)

    RispondiElimina
  14. #-O va bene 8;00 all'orologio... considerate le mie capacità tecnico-meccaniche sono tentato dalla tua offerta di pomeriggio-officina ma mi sa che devo fare da solo per problema di tempi... ma ce la posso fare! (speriamo)

    RispondiElimina
  15. 8.00!!!! Ma caa dite! Ma mica strugge la neve! x(

    RispondiElimina
  16. Mi sono consultato con Jon e ci può andare bene le 8.45! U-Q

    RispondiElimina
  17. va bene via saremo magnanimi. 8.30 e non se ne parla più!

    RispondiElimina
  18. le 8,00 è l'orario giusto per non correre e fare con calma...

    So di grattarti dove ti prude con quest'uscita... eheh!

    RispondiElimina
  19. Ma quanti siamo?
    5?
    Nessun'altro offre di più?

    RispondiElimina

Per contattarci lasciate un commento al post, usate il modulo dei contatti, la posta elettronica, Instagram, Twitter, Tumblr o Facebook.