29 novembre 2012

Speriamo non piova troppo al Giro Novità.

Proposta giro per sabato 1 dicembre.


Tempo fa avevamo parlato del Giro Novità, ossia la voglia di trovare nuovi ed entusiasmanti percorsi da alternare a quelli molto belli che già facciamo adesso.






Il primo posto da esplorare è Calafuria, le colline livornesi, già note per la nostra versione corta della Stronkaciui che è sempre stata la scusa per andare a Livorno a mangiare il pesce.


In realtà oltre al pesce andiamo volentieri sulla costa labronica perché in quelle zone non viene Barcollo. In quei luoghi ha trovato il finestrino rotto dell'auto, ha sempre forato ripetutamente e si è sempre fatto male cadendo. Ognuno ha il suo giro criptonite.



28 novembre 2012

E' successo ancora.

La diacchite ha colpito.

All'inizio si credeva che succedesse solo al ritorno da Les Deux Alpes. Adesso che siamo sempre più dediti alle discese la diacchite colpisce in qualsiasi momento e soggetti insospettati.

Che Fibra si sarebbe ammalato si sapeva, era a rischio da tempo e ieri quando è giunta questa foto è stata solo la conferma di una fatalità annunciata.

Beh,  non resta che dargli soddisfazione e andare a provarla. Visto il meteo la smoti subito.




Studio della malattia.

Immagini del virus.

Quando colpì Stallo e Taz.

La malattia di J.Rosa.

Il cagionevole Barcollo.

Chi sarà il prossimo?




26 novembre 2012

Il Canyon di Massa Marittima.

Un video di oggi mi ha ricordato che ci siamo stati anche noi.


Il Canyon di Massa Marittima fatto da noi un paio di ann fa....


...e fatto da altri di recente.


Spotcheck - Massa Marittima from crowny-productions on Vimeo.


23 novembre 2012

All'improvviso Freeride...Finale Freeride.

Sabato 15 dicembre a Finale Freeride.

Tutto esaltato per la cena di stasera, felice di trovarmi con i miei amici bikers a mangiare un maialino arrosto che ecco che un messaggio inquieta il mio venerdì pomeriggio:

L'ultima volta a Finale Freeride


"Ho telefonato a Finale e mi hanno detto che c'è un pulmino da 9 posti per Sabato 15 dicembre. L'ho prenotato".

Allora Finale Freeride sia. Questa una lista provvisoria tra chi ha già confermato, tra chi lo considero presente a priori e chi basta che dica "ci sono".

  1. Taz
  2. Stembi
  3. J.Rosa
  4. Stallo
  5. Barcollo
  6. Fibra
  7. Tromba
  8. Fedora
  9. Daniele
  10. Fly
  11. ...Flash?

Primo pulmino riempito e tutti confermati. Si parte con il secondo? Io ho contattato tutti, adesso sta a voi.

21 novembre 2012

Non serve la mountain bike.

Venerdì 23 Novembre cena "iosonofreeride".

Ritrovo nella piazza del Bar L'Orologio, Via della Spira, Ponte a Egola alle ore 20.30








Per chi viene diretto al Ristorante I Secoli ore 21.00.
Ricordo che quando si organizza un giro in MTB si aspetta tutti, a tavola l'appetito domina e i ritardatari non devono far altro che sperare siano rimasti degli avanzi.



Ristorante I SECOLI & ENOTECA



Borgo Colleoli

56036 Loc. Colleoli, Palaia (PI)

Tel. +39 0587 622503


Bello vero il maialino che fanno a I Secoli?

Menù

Risotto asparagi e tartufo
Pasta faraona e funghi

Maialino arrosto e contorno

Dolci

Vino
Acqua
Caffè


In caso qualcuno si voglia aggiungere alle cena o rinunciarvi non esitate a contattarmi, a lasciare un commento al post oppure a scrivermi una email.



Mappa del Borgo di Colleoli dove si trova il ristorante

Visualizzazione ingrandita della mappa


20 novembre 2012

19 novembre 2012

Bella, stupenda...

La giornata di Diano Marina

Raccontare di sabato a Diano Marina è difficile, per entrare in sintonia con quello che sto per scrivere consiglio di iniziare con la galleria fotografica di Stallo.




I sentieri di Diano Marina si snodano in un paesaggio molto bello, vengono giù da monti che si affacciano su due distese blu divise dall'orizzonte, una è il mare, l'altra il cielo, rese ancora più meravigliose da una giornata mite, serena, soleggiata di un giorno di metà novembre che non ti aspetti.


Trasporto MTB e levataccia.

15 novembre 2012

A Diano Marina per un salto nel blu.

Il prossimo evento gravity.

Ormai fissata ed organizzata da tempo siamo infine arrivati al momento di partire per Diano Marina, sabato 17 novembre.



Con la gioia di avere un gruppo numeroso e qualche nuovo accolito ecco che vi propino il programma della giornata con tanto di levataccia al mattino.

Ritrovo ore 5.45 in Piazza del Bar l'Orologio a Ponte a Egola

Partenza ore 6.00

Arrivo alle 9.00 in Via Aurelia 186, a San Bartolomeo al Mare ed accompagnati dal Freeride Crew ci scapicolleremo su sentieri con vista mare.



Il famoso "Salto nel Blu" di Diano Marina.

13 novembre 2012

Esplorazione ed avventura.

Di nuovo alla scoperta di sentieri e singletrack.

Sempre più dediti al gravity, sempre più esaltati dalle discese ed allergici alle salite ci siamo adagiati a ripercorrere i soliti trail. Ci piace utilizzare il poco tempo dedicato alla mountain bike per fare i giri che ci danno la certezza del divertimento.
Fare i percorsi più belli è logico e divertente ma con il tempo manca qualcosa, quel senso di avventura, il bello dell'esplorazione che ci hanno fatto scoprire quegli stessi percorsi.


Nasce così la voglia di tornare ad esplorare nuovi luoghi e di provare il gusto della scoperta.

Quindi se avete in mente qualche montagna o collina da salire e scendere, qualche sentiero o singletrack inediti per il gruppo svelateci la vostra idea, preparate la traccia e partiamo.


12 novembre 2012

11 novembre 2012

Soddisfazioni su Pianettole.

Le discese danno emozioni, a volte ancor prima d'iniziarle.

Da programma ieri c'era il Monte Morello, giro pedalato tra quelli che più amiamo, ovvio che sia per le sue tre discese: Pianettole, Rocce  e Cappelle.



Quest'oggi la massima soddisfazione l'abbiamo avuta su Pianettole, mentre ci apprestavamo ad iniziare a scendere.
Quasi inosservato abbiamo fatto più di 100.000 visite sul sito, qualcuno di noi si sarà certo chiesto chi ci visiterà, addirittura quante volte noi andiamo sul sito per totalizzare un risultato così. 
Ebbene mentre eravamo pronti a buttarci giù per la discesa di soppiatto esce un biker dal sentiero 11 del CAI dicendo: "voi siete quelli del sito iosonofreeride?"

Biker and follower

8 novembre 2012

Abbiamo appuntamento.

Le prossime uscite, i prossimi eventi. MTB, enduro, freeride e cene.

Sabato 10 Novembre
Il meteo è strano e per non correre rischi andiamo sul sicuro noi.
Il Monte Morello è una garanzia, per gli amanti della pedalata c'è la salita e per gli amanti della discesa c'è di che divertirsi. Un bel giro enduro che in genere fa tutti felici.







7 novembre 2012

Menù cena iosonoFREERIDE.

Venerdì 23 Novembre cena "iosonofreeride".

Anche il menù è stato definito e faticosamente qualcuno di noi si è sacrificato una delle passate sere a sperimentare qualche pietanza da proporre alla cena.

Il piatto forte sarà il Maialino arrosto con patate, come quello in foto che gustammo tempo fa.

Se vi sembra appetitoso vi assicuro che è più buono che bello.


Il maialino che ci siamo gustati l'altra volta.


5 novembre 2012

Firenze Fango Freeride.

L'autunno, la pioggia e il fango sono un modo diverso di divertirsi facendo MTB.

Ha piovuto per vari giorni a Firenze. 
Sono onesto, quando siamo giunti alla Fattoria di Maiano per fare le discese a Firenze Freeride non ero convinto di quello che stavamo per fare.
Quando siamo scesi dalle auto e in terra era bagnato ero ancora più sicuro che le discese sarebbero state deludenti.
Alla prima risalita con il quad, e ancor più ai primi metri della Linea 1, ero sicuro che ci aspettava una mattina di patimento, fango e la certezza di cadere.
Per farla breve dopo la prima discesa e dopo essere "quasi" caduto per aver sfiorato un centimetro di legno bagnato del wallride volevo essere già a pranzo. Invece...


Anche la gomma più tassellata può diventare slick.

4 novembre 2012

Finalmente Doganaccia.

Finalmente post e foto della Doganaccia del 20 Ottobre.

Mi ero dimenticato della Doganaccia, colpa della vecchiaia. Il 20 ottobre siamo stati alla Doganaccia il motivo principale è semplice, se vuoi fare solo discese nei mesi freddi non ci rimane altro.
La verità è che fare gravity alla Doganaccia non mi ha mai esaltato, io ed altri preferiamo il trail guidato al sentiero "l'ho fatto tutto e senza farmi male". Tuttavia questa volta siamo andati alla Doganaccia belli convinti ad affrontare discese difficili e a metterci alla prova.


Sin dai nostri esordi discesistici la Doganaccia è sempre stata indigesta per nostra inadeguatezza a tali discese, questa volta a distanza di tempo volevamo vedere se questi percorsi ci sarebbero sembrati brutali come si ricordavamo. Attrezzati meglio del solito, bici da DH o simili, ed equipaggiati a dovere, casco integrale e protezioni, abbiamo constatato che:
  1. il personaggio delle funivia ha sempre fretta
  2. le piste sono ancora toste ma noi le guidiamo meglio e filiamo giù veloci
  3. abbiamo ancora da migliorare ma la nostra tecnica ha fatto passi avanti
  4. alla Doganaccia un nuovo trail lo fanno i bikers. Loro spostano una fettuccia e noi a forza di passarci creiamo il sentiero
  5. il bikers da freeride medio fa a gara con gli altri a chi l'ha più lungo, ossia a chi è più bravo nel rischiare l'osso del collo
  6. la caduta è sempre dietro l'angolo
  7. il flow della Doganaccia è un tratto in cui le radici non sono tronchi d'albero e i sassi non sono scogli di Calafuria
  8. alla Doganaccia ci siamo divertiti molto ma molti di noi preferiscono comunque altro



Volti pensierosi ma non per le piste da discesa ma per come vengono ammassate le MTB sulla funivia.



2 novembre 2012

La Tecnica secondo Stembi: uscire con il maltempo, la plastificazione.

Volete sapere la chiave di volta per fare le uscite in MTB con la pioggia?

Utilissima è la tecnica della plastificazione.
Si plastifica lo zaino con il suo copri-zaino. Per sicurezza si plastifica anche la roba che avete dentro, come attrezzi, maglie di ricambio, panini al prosciutto. Tutto ben chiuso e rivolto nelle borse del supermercato.
Il caschetto da bici quelli segaligni non importa plastificarli sono di plastica essi stessi, ma se vi portate dietro l'integrale una bella plastificazione con una borsa delle spesa è indispensabile per non trovare le imbottiture zuppe d'acqua.
Infine si plastifica il biker con un bel giubbino o l'impermeabile.
Per me vale poco poiché col k-way sudo talmente tanto che forse è meglio una scrosciata d'acqua.

Però ancora non vi ho detto l'elemento indispensabile per uscire sotto pioggia....

Plastificazione.
...la voglia incontenibile di andare in MTB!

P.S. Molti questa nostra voglia di andare contro le intemperie la considereranno come palese manifestazione di disturbi mentali.