6 marzo 2013

Fine settimana in bianco.

Siamo andati in bianco, niente MTB. Siamo andati in bianco, anzi a sciare.

Non sapevo se scrivere questo post, chi segue il sito ama la mountain bike, quindi lo sci non c'entra niente.
Oppure è un post che ci fa fare una pausa dal solito argomento.
Mi sono deciso a postare per mostrarvi le foto di Stallo, per testimoniare un fine settimana molto bello.

Paesaggi surreali. Tanta neve e cielo limpidissimo. 


Si, gli sci li abbiamo tutti uguali.

Come nella MTB anche sugli sci l'importante è mangiare.

Il pupazzo di neve(?)

Qualcuno aveva il Garmin della bici in tasca...indovinate perché?

Val Jumela e Ciampac, c'è anche una traccia da fare in MTB

Per finire in bellezza una pizza salciccia, cipolla, peperoni e birra.



Per il video un po' di pazienza.



6 commenti:

  1. Fine settimana davvero stupendo e tutto da"ricordare" .
    Sole, sci, velocità, pizza, bourguignonne, compagnia e ovviamente le mitiche Dolomiti che sia d'estate che d'inverno non deludono mai!
    Assenti giustificate, e di cui non abbiamo sentito la mancanza, solo le nuvole!

    RispondiElimina
  2. Mentre qualcuno si è trattenuto a letto x la nottataccia, qualcun'altro x via della bronchite e qualche altro ancora se la spassava a 110km/h giù per le Dolomiti, in 4 siamo andati a provare la nuova discesa in Roveta. La nuova tappa di trasferimento che porta fino alla Racchetta ci è piciuta molto. Dopo qualche litigio con il navigatore abbiamo appreso, da alcuni builder locali che la parte iniziale del Suleva non se la passa bene, e ci hanno consigliato di provare la parte nuova che stavano costruendo: oh! ci chiappano di brutto, sponde così belle sono difficili da trovare ma pensare di costruirle.......grandi! Poi dopo l'attrversamento dell'asfalto il trail era abbastanza pulito, fatta eccezione x qualche tronco che abbiamo provveduto a spostare. Il percorso incrocia poi la buca del lupo all'altezza del Doppio per poi deviare a sinistra sul finale di quest'ultima. Qui il trail diventa bellissimo perchè costeggia il fiume da una sponda all'altra. Scendevo x primo e ho potuto anche incrociare due Daini che risalivano il pendio. Siamo stati molto bene e x la prima volta nel 2013 mi sono goduto la maglietta a maniche corte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di siuro la maglietta non godeva di certo a dosso a te........

      Elimina
    2. Ma bellino è anche il track in salita, salita leggera con diversi tornantini ed è più corto di tutto il tragitto su asfalto!!!!

      Elimina
    3. Quanto mi manca andare in bici in maniche corte.

      Invece se continua di così oltre alle maniche lunghe ci vuole pure un impermeabile.

      Elimina
  3. certo che l'inverno ci si potrebbe specializzare così: http://freeground.tv/videos/team-w-racing-winter-biking-in-are/

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.