13 maggio 2013

Linea 3 a Firenze Freeride

Alla scoperta del nuovo trail.

Sabato siamo stati a Firenze e credo torneremo sempre più spesso, FFR è il posto ideale per lasciarsi alle spalle i mesi freddi, sgranchirsi e prepararsi alle discese in vista degli appuntamenti estivi Les Deux Alpes, Sauze d'Oulx, Livigno e bikepark "più in zona".

Prima iniziare con lo scapicollo abbiamo avuto il piacere di trovare Finanza e Paglina, o Pagliuzza, già con i nomi sono negato ad aggravare il caso specifico è la mia tendenza a rinominare tutti quelli di cui ho difficoltà a ricordarmi.
Soprattutto abbiamo trovato una sorpresa, una bici risistemata dall'ultima tragica volta.

Veniamo al sodo, alla fine della mattina Jacopo ci ha mostrato la Linea 3. 
Partendo dalla Linea 2 si potrebbe vederla come una variante ma lo stile del trail sarà molto diverso.


Come mostrano le foto la pendenza è la prima cosa che salta alla vista, diversamente dalle altre due piste di FFR.
Già pronti due salti niente male, ossia quelli delle foto, eravamo già con l'acquolina in bocca mentre li guardavamo. Infine la sorpresa Roadgap, non vedo l'ora di vederlo.









3 commenti:

  1. Mercoledì sera sarebbe in programma la notturna ospitati dalla crew di Finanza, dico sarebbe perchè attualmente il meteo non lo consente. Comunque sia oggi vado a procurarmi le luci notturne adatte. Vediamo come si evolve il tempo ed eventualmente fissiamo un orario di partenza. La location è il nuovo pistino, che mi sono offerto di contribuire a finire, e che vanta almeno 10 salti. Zona Empoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh le nottorne mi hanno sempre affascinato, poi però a prendere la bici la sera ci si rende conto che di notte è buio, figuriamoci in bosco e anche le luci non so quanto faranno mai, certo se vai pianino.... Insomma la MTB la gioco di giorno.

      Ammetto che comunque ero indeciso, poi ho visto il meteo e sto a casa.

      Se andate divertitevi e poi descriveteci il pistino.

      Elimina

Per contattarci lasciate un commento al post, usate il modulo dei contatti, la posta elettronica, Instagram, Twitter, Tumblr o Facebook.