17 luglio 2013

Foto e video di Tignes e Val d'Isere

Il tempaccio trovato a Les Deux Alpes  ci aveva lasciato con la voglia di fare le discese che la splendida Sauze d'Oulx non era riuscita a saziare.

Quindi abbiamo improvvisato un fine settimana in Francia, destinazione Tignes e Val d'Isere.

Queste due località non credo siano famose per il gravity, ignoranza nostra pensavo ma a giudicare da quanti biker abbiamo visto sulle piste direi che o non sono conosciute p più semplicemente si opta per altre mete.

Taz all'inizio della rossa di Val d'Isere


Tignes è una piccola cittadina a dire il vero nemmeno troppo bella, i casermoni dei residence e degli hotel non la rendono certo una meraviglia architettonica, per fortuna il laghetto e il paesaggio montano sopperiscono agli orrori di una turismo che in passato puntava sui numeri e non sulla bellezza.

Val d'Isere è esattamente l'opposto, quasi ogni edificio è in pietra e in legno e la cittadina è adorabile.


Vi ho postato di nuovo il video, non il massimo in quanto a riprese anche se il montaggio e le musiche di Taz le valorizza, ma rende l'idea delle piste.

A Tignes sono piuttosto strettine, dei budelli di curve una dietro all'altra, alcune con molti salti giusto per non rilassarsi mai, e spesso si affacciano su burroni dove vi ritroveranno con comodo nella prossima era geologica.

In Val d'Isere abbiamo fatto una rossa, vietata a chi soffre di vertigini, poche curve, molti dirizzoni sterrati a tagliare la montagna e qualche passaggio tecnico.

L'altra pista percorsa è la Val Blue. Si abbiamo fatto solo due piste, perché il giorno prima ci siamo sfiancati a Tignes e perché la Val Blue è 8 km.
Otto chilometri interminabili, un godimento molto lungo di curve e salti, su un paesaggio prima montano di terra, pietra e neve, poi grossi prati e infine bosco. Ogni tipo di terreno, ogni tipo di curva si trovano su questa pista e se le curve non vi riescono ebbene basta fare un paio di Val Blue e ne hai quante ne vuoi per esercitarti.

In entrambe le località il fondo delle piste è di quanto più curato si possa trovare ma credo dipenda dalla scarsità dei praticanti.

Insomma, se Les Deux Alpes e le zone dell'Alpi Bike Resort non ci impegneranno troppo, allora torneremo anche Tignes e Val d'Isere. Bisognerebbe trovare qualcuno che ci mantenga per andare in bici!

Rossa di Val d'Isere

L'inizio della Val Blue

Quelli che col casco son più belli.

In montagna si fa senza borraccia


0 commenti:

Posta un commento

Per contattarci lasciate un commento al post, usate il modulo dei contatti, la posta elettronica, Instagram, Twitter, Tumblr o Facebook.