30 novembre 2013

MassaMarittimaFreeride

Vorrei proporre un'uscita old\new style che ho in mente da tempo. Mettendo assieme varie tracce che ho trovato con quella che abbiamo fatto qualche anno fa, ho creato MassaMarittimaFreeride. E' un itenerario old style perchè è un "uscitona" pedalata per sentieri in buona parte da scoprire.
 E' un new style perchè non essendo più preparati per 37km, la proposta è di portarsi dietro una megacolazione e megapranzo risfoderando magari anche il mitiko Ciokò. Nulla toglie che sulla via di casa si possa fare una megamerenda. Per fare 37  km a noi credo non bastino 5 ore, quindi prendiamocela con calma e quando sopraggiunge la fame ci fermiamo.

foto di chi lo ha fatto  
Le discese sono 4: si comincia con la Pesta e si prosegue con quella delle Dune o Arizzona:
 Poi c'è il mitico Canyon

ed infine il "Cicalino Freeride"

Andiamo il prossimo Sabato? andiamo tra 2? quando andiamo?


29 novembre 2013

Sabato scorso.

Non abbiamo ancora deciso cosa fare questo fine settimana, l'ipotesi più accreditata è una degustazione di distillati la mattina e subito dopo in MTB belli caldi!



In attesa di decidere vi racconto di sabato scorso.
Giornata ventilata alle Cannicciaie, un vento ghiaccio ci ha accompagnato per tutta la salita dandoci il benvenuto per quella che sarà la stagione fredda, ossia il periodo dell'anno in cui tutti i bikers, quelli veri, escono comunque a farsi il loro giro del fine settimana ma che poi tra se e se si chiedono: "ma che cavolo ci vado a fare in bici con 'sto freddo!"





Il sentiero delle Cannicciaie è sempre stato bello, ma stavolta meno. A dire il vero è stato risistemato, soprattutto i salti, purtroppo vento e pioggia sono più efficienti nella distruzione di quanto siano i biker nella manutenzione.

Il mal tempo ha fatto cadere qualche albero di troppo, i soliti rami che si incastrano tra i raggi, un monte di foglie, belle con questi colori caldi dll'autunno, ma bastarde perchè non vedi dove metti le ruote.


Dalle foto qualcuno potrebbe asserire che siamo andati in cima al sentiero a vendere i caschi a quegli incoscienti che si avventurano tra aspre discese, adesso che lo scrivo mi pare anche una buona idea, pungolare i bikers con la sicurezza proprio un attimo prima della discesa credo possa fruttare buoni affari.


Invece i caschi erano per noi. E sono serviti. 
Le foglie, i rami, i ceppi di albero o la sfiga, hanno propinato un front flip, non sono caduto io come di consueto, ma un nostro compagno di discese che rialzatosi subito e con agilità a dispetto dell'età, ha anche sgalluzzatto proferendo:
"Et voilà!Les jeux sont faits!Rien ne và plus" oppure "maremma impestata che volo e c'ho battuto anche una ghignata". Non ricordo bene ma era una delle due frasi.


Insomma, ancora non abbiamo deciso per questo week end. 
I distillati però potrebbero essere una bella idea.



15 novembre 2013

Non piove, facciamo Le Cannicciaie.

Domani, sabato 16 novembre, il meteo avverso ci lascia in pace almeno per la mattina e noi ne approfitteremo per fare Le Cannicciaie.

Una bella discesa con tanti salti in cui ci siamo sempre divertiti. Dopo il giro pausa pranzo al Barrettino di Serravalle Pistoiese.





Ritrovo ore 8.30 ai Seccatoi di fucecchio ossia la piazza in Via I Settembre mappa

Oppure alle 9.30 in via Carlo Marx a Fognano, da dove partirà il giro vero e proprio. mappa








11 novembre 2013

La Tecnica secondo Stembi: la settimana del biker.

Tutti sappiamo che il biker "medio" va in MTB il fine settimana, c'è anche quello infame che va in settimana quando gli altri lavorano ma fa così rabbia che non lo considero. 
Insomma questo biker "medio" cosa fa e non fa il sabato lo sappiamo tutti, c'è abbondanza di filmati, foto, app telefoniche che ne danno notizia live di percorsi, fatiche e battiti cardiaci, a dire il vero questa abbondanza multimediale può essere noiosa alla lunga. 
Ma cosa fa il biker quando non è in mountain-bike? Ce lo racconta lui...


Il biker "medio" non è quello delle foto

Lunedì.
Mamma mia che giro che abbiamo fatto sabato, bello a ciucco, che belle salite, che discese adrenaliche, una bella giornata spettacolare e poi come andavo forte, molto meglio di Giovanni che in salita è una piaga, certo che se mangiasse meno e si allenasse di più durerebbe molta meno fatica e la finirebbe con quella cantilena "aspettatemi che non ce la faccio". A breve servirà una seggiovia su tutti i percorsi per tirare sul quel culone grasso.
Sarebbe meglio lavare la MTB e poi un bel post sul sito o sul forum con i video che ho fatto con la GoPro sul casco dove a parte le vibrazioni e l'inquadratura sul movimento centrale si vede tutto il percorso, anche quando sono andato via a Simone il fermone.

Lavaggio bici dopo l'uscita, indispensabile l'uso della "scopa"


Martedì.
Oggi pedalatina di allenamento e se ne ho voglia un po' di manutenzione alla MTB che cigola come una porta arrugginita, io si che la tengo bene, una bici ben lubrificata è quello che ci vuole per un biker cazzuto come me.
Che giro si farà sabato? Sento gli altri sulla chat di whatsapp per decidere, speriamo non interferisca Luca, che schiappa in discesa se la fa sotto a scendere da un marciapiedi, fosse per lui si farebbe i giri in piano e sull'asfalto.
Vai che mentre chatto col gruppo metto online le foto con le ferite di Pasquale che fanno tanto biker eroico così i nostri followers ci idolatrano e noi passiamo da quelli che non si fermano davanti a nulla.




Mercoledì
Andiamo sul forum e vediamo qualche video così mi aggiorno su quello che fanno i miei colleghi "pro" e poi compro il collarino del tubo sella in titanio forgiato e ricavato dall'ala di un F35, i cerchi da 26, 27'5, 29 e 31,3 in carbonio alleggerito dalla NASA che il set completo costa solo 9.999,99 euri e magari ammortizzo la spesa vendendo la gomma posteriore seminuova sul mercatino e i freni a pattino del 1982 che avevo sulla Sintesi.
Chissà che Pietro non abbia cambiato il manubrio da 75mm in carbonio così magari si fa a cambio con il mio casco da enduro di 35 grammi.
Il post di tecnica del sito questa settimana è sulla serie sterzo "alleggeriamo la serie sterzo dimezzando le sfere del cuscinetto" un post che spacca.
Nel frattempo vado a cercare l'indirizzo di quel nuovo negozio di MTB, mi hanno detto che le bici costano un botto ma pesano 100 grammi meno della media e poi ha tutti i modelli nuovi 2014, hanno i colori nuovi!


Casco da enduro da dare a Pietro con portacasco topless


Giovedì
Qui è inutile allenarsi troppo se non si decide che fare sabato, faccio un uscita di defaticamento di 83 km, poi vado a dare un occhiata sul forum, al mercatino, e poi devo rispondere al quel cretino di Juri76235 che nel discussione delle sospensioni ha detto che le forche tapasx32-9 sono una cacata in confronto alle floot della Rimbalzo, certo che non ci capisce un cazzo, è uguale a Raffaele che non fa che cambiare gomme per trovare quella che scorre bene e rampica ovunque, leggera ma massiccia per non forare mai.
Devo anche sincronizzare i post del sito con quelli del forum e pubblicare la notiziona, sul Monte Ghigna hanno fatto un nuovo salto doppio adrenalinico di 12 metri dove si sono fratturati già due bikers su tre. Bellissimo!
Intanto scarico tutte le tracce del giro di sabato che volevo fare da tempo e le combino tutte insieme, se un giro è bello di 20 km figuriamoci uno di 100km tracciato su Earth e se siamo fortunati ci perdiamo e scopriamo sentieri nuovi.


Discussione sulle forche


Venerdì.
Ti pareva, domani si fa il solito giro di merda, ma almeno la variante del Terricccio ci va messa che con la pioggia si fa agile. Infatti dopo aver consultato tutti i 14 siti meteo posso tirare un sospiro di sollievo, domani  temporale con 50mm di precipitazioni e vento a 123 km/h, il tempo ideale per bikers come noi, l'importante è far vedere che siamo tosti a costo di passare da scemi.
Mi faccio passare il nervoso del solito giro fatto e rifatto accendendo una discussione sul forum fino alle 3.00 di notte sull'escursione delle forche, figurati c'è chi dice che 200mm non servono per fare FI-PI-LI tra Lavoria e Vicarello!
E poi su facebook sul gruppo FULMINATI DALLA MTB a seguire tutte le novità sui freni, i cerchi, i telai, le sospensioni, le manopole, le corone, i pignoni, i cambi con la frizione e senza frizione.
Se avanza tempo infamo anche i bitumari su BDCforum


Previsioni meteo, col sole la bici è più bella


Sabato
Giro bellissimo, 177 km con 6000 metri di dislivello. Giovanni è morto alla prima salita e si è fatto bene ad abbandonarlo. Luca si è schiantato nella discesa, chi sa se è tornato a casa, comunque ha il mio rispetto: il bacino rotto val bene il tentativo di backflip.
Raffaele ha forato, accidenti a lui e le gomme di 12 grammi e Pietro si è lamentato del manubrio nuovo.
Ah che goduria sui rilanci andavo via a tutti. Umberto ha fatto un passaggio tecnico in più di me, ma si sa che non potevo farlo quello scalone, avevo la maglia rossa che è più da enduro, ci voleva il completo DH e le gomme grippanti allora si che lo avrei fatto pure io.



Completo da DH per passaggi tecnici


Domenica
Oggi mi faccio una sgambata di 150 km su asfalto per fare il culo a tutti la prossima settimana ma prima rispondo a quella testa di cazzo Juri76235 sul forum e vendo le viti in ergal sul mercatino. Devo anche rilanciare la discussione sul sito "la visiera del casco integrale è meglio alta o bassa?"

Yes!


10 novembre 2013

Cena e Video

Splendida cena ieri sera per il gruppo iosonoFREERIDE, il godimento è stato tanto e il pensiero e la fame mi fanno tornare in mente i piatti di Camillo come il Risotto zucca e funghi poi superato in bontà dai Tagliolini verdi all'anatra e tartufo.
Quando con i primi mi sembrava di essere già soddisfatto ecco il Cervo dolce e forte e la Tagliata.
Purtroppo si è solo sfiorata la scazzottata con l'arrivo dei piatti con i dolci, fortuna che per placare la voracità di quei bifolchi di bikers - che non sono amici miei, si sappia - c'era il video che J.Rosa e io abbiamo preparato per l'occasione e per ricordare lo spirito con cui si va in bici.
Qualcuno lo troverà poco inerente alla mountain bike, niente di più falso: che siano cene, discese o video ci si diverte anche così.



Andiamo in MTB from Stembi on Vimeo.



Il video narra la preparazione delle nostre uscite in mountain bike.



4 novembre 2013

Morello: discese e pranzo.

Finalmente siamo tornati sul Morello, e alle discese vere. Nel gruppo oltre a Damigiano, J.Rosa e Taz si sono presentati anche i reduci delle cadute di Les Deux Alpes, Questionario e il sottoscritto.

Il rientro è sempre bello e venerdì lo è stato ancora di più: è entusiasmante trovare gente che come te può narrare di cadute, fratture, lesioni, operazioni chirurgiche e riabilitazioni.
Gli altri ovviamente fanno gli scongiuri.




Discesa dell'Asino provata, carina ma come sempre le discese hanno un difetto: la salita. 
E anche noi abbiamo un difetto: facciamo fatica ad allungare i giri già faticosi.

Ma buttiamoci alle spalle il giro di venerdì e diamo la vera notizia, abbiamo trovato dove mangiare dopo i percorsi sul Morello: a i'Quartino. Merita tornare.





3 novembre 2013

Monte Serra


                                       Aspettando di fare una bella uscita i mtb tutti insieme.
                                           Video di una giornata uggiosa sul Monte Serra,