20 febbraio 2014

La Tecnica secondo Stembi: i cerchi.

Avete appena finito di lavare ed asciugare la vostra amata, pregiata, colorata mountainbike.




Arriva il momento più bello, lubrificarla, già la parola suggerisce scioglievolezza, un idea di moto perpetuo e perfezione.
L'unto si sa è buono anche nel piatto per fare la scarpetta e sulla bike è altrettanto apprezzabile.



Finita la lubrificazione arriva il momento in cui ogni biker fiero, accarezza il telaio della propria bici rimessa a nuovo, la mano emozionata e tremante scorre lungo i tubi di alluminio, o carbonio, si sofferma sulle sospensioni, un brivido vi corre lungo il braccio, ormai siete all'estasi sensoriale, vi muovete verso il pneumatico. Il battito si fa più frequente e forte, il sangue caldo vi scorre nelle vene, mentre la respirazione si fa profonda, ansante, la mano è sulla gomma e in rush orgasmico date un bel giro alla ruota aspettandovi di vederla girar....porca troia è tutta storta! 




Invece della ruota, vi girano i coglioni. Vi accorgente ormai in preda al panico che non è solo storta ma anche ovalizzata. Maledetto Bagonchio fatto a foo.
Non vi resta che prendere la chiave per tirare i raggi, però per far un bel lavoro andrebbero smontate le gomme.
Così leve in mano e cuore straziato togliete le gomme e fate un troiaio che la metà bastava con il lattice che esce fuori e vi imbratta la bici pulita e il garage. Rimontate i cerchi ormai nudi dei pneumatici sulla mountain bike e lei sul cavalletto.
Ovviamente voi il trespolo per raddrizzare i cerchi non ce lo avete, è roba da biciclettai.
Che i lavori abbiano inizio. La diagnosi è semplice, i cerchi sono storti e con una quantità gargantuesca di pazienza vi mettete all'opera ben sapendo che vi scosterà ore di lavoro.
Prima un bel giro al cerchio per vedere da dove iniziare...maremma maiala è anche ovalizzato!





Coraggio e un passo alla volta.
Come si corregge l'ovalizzazione. Le premesse sono tragiche, non siete Giotto e farete un casino.
Con la disperazione che grava sulle spalle, controllate dove spancia l'ovalizzazione: dalla parte che spancia si tira i raggi, gli altri si allentano un poco.
Un giro al cerchio e la situazione è peggiorata drasticamente: vi siete dimenticati che i pippolini dei raggi si stringono svitandoli e si allentano avvitandoli, io almeno non c'ho mai capito niente e vado sempre per tentativi.
Dalle imprecazioni ovattate di prima si passa alle bestemmie e si augurano disgrazie ai produttori di cerchi.




Sono passati tre giorni, avete registrato i raggi, siete andati a lavorare col pensiero di raddrizzare il cerchio, non avete mangiato all'idea di non finire entro il weekend, avete dormito sognando di cadere in un burrone poiché la bici curvava da sola con i cerchi tutti piegati mentre percorrevate un sentiero in Perù.

Morale 1. Curare tanto la bike non serve, lei in qualche modo vi deluderà.
Morale 2. Usate la MTB finchè non si rompe e poi si vedrà.
Morale 3. Per qualsiasi cosa non vi fasciate la testa, portatela dal biciclettaio.
Morale 4. Per qualsiasi cosa non vi fasciate la testa, portatela dal vostro amico smanettone insieme alle birre da bere mentre lui aggiusta la bici, ma siccome vi siete ubriacati tornate alla Morale 3.
Morale 5. Invece di pensare alla bici scrivete un post di cazzate con donne in pose ammiccanti.




9 commenti:

  1. La morale 4 mi ha portato gioie e dolori!

    RispondiElimina
  2. Troppo forte e troppo vero!!! Mi ci sono rivisto anch'io... Siete proprio ganzi è da un po' che vi leggo e spero di poter venire a fare un giro con voi freeride!!!
    Giorgio

    RispondiElimina
  3. dopo il giro di domenica a Livorno anche io ho avuto lo stesso problema......10 minuti dal biciclettaio di fiducia-BIONDI BICI- e il problema era risolto!!!!

    RispondiElimina
  4. Maledette ruote ovalizzate, con quello che costano si dovrebbe raddrizzare da sole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non avessi inconvenienti e disavventure non scriverei i post.

      Elimina
  5. Bella stembi! e in questa fase creativa........sarà tutta questa pioggia che stimola le idee, stavo pensando: O perché non si gira un film sullo stile della" Linea" o un telefim a puntate. Quando ho un momento provo a buttare giù un copione. Qualcosa come ........noi tutti con le nostre belle divise al bar a fare colazione con le fie, poi un teppista su una GT passa e ruba una borsa a una vecchina. Noi per senso del dovere ci si fionda all'inseguimento per un peggio single track.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella idea Fly, ci sto. La parte di noi con le fie è alquanto fantascientifica ma immagino che non ci biasimeranno per così poco.
      Facciamo una storia che faccia da filo conduttore e si da il via al progetto.

      Elimina
  6. Che si programma per questo weekend?

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.