5 luglio 2010

Sellaronda 2010


Sellaronda MTB 2010 1-2 from samuele seli on Vimeo.



Sellaronda MTB 2010 2-2 from samuele seli on Vimeo.




















Quello che più volte è stato definito l'evento dell'anno, di ogni anno, in questa sua ultima edizione ha avuto qualcosa di speciale. La caratteristica del Sellaronda 2008, era quella di essere la prima volta, con le sue improvvisazioni, i suoi imprevisti il suo essere incompiuto. Il 2009 sancisce il vero inizio del Sellaronda, quello iniziato e finito secondo programma, il suo essere bello in quanto obiettivo raggiunto.
L'edizione 2010 è stato ancora diverso.
Personalmente ricorderò le enormi fatiche che ho provato ad arrivare al Passo Gardena e sulla sommità di Porta Vescovo, la goduria della discesa freeride/downhill del finale. Ma questi sono solo un parte dei ricordi di quest'anno.Ce ne sono altri, più significativi.
Sin dalla progettazione ed organizzazione dell'evento, da parte e per merito di Taz, c'è stato un coinvolgimento maggiore di enogastrosportivi ed hellboysbike, ansia, stress e voglia di partire, di partecipare. Quest'anno abbiamo avuto un gruppo vero, bello, nutrito, unito. Ogni elemento della comitiva ha portato le sue caratteristiche, inserite alla perfezione in ogni asperità di questa escursione entusiasmante. Adesso ci sarebbe la lista di tutte le cose belle, amene e divertenti che hanno impresso le nostre menti: i paesaggi, le fatiche, le abbuffate, le cadute, le risa, gli scherzi, gli zaini pesanti, le flatulenze(!). Quello che rimarrà indelebile sarà la sensazione di aver compiuto un impresa, il Sellaronda, ma ancora più estasiante è che lo abbiamo fatto tutti insieme.

Dimenticavo buon compleanno Taz, e che si fa questo fine settimana?