27 ottobre 2010

Due tipi.

Gilberto:"Egidio! Che ci fai qua a San Miniato? Ma poi, in mountain bike! Da quando vai in bici?"

Egidio:"deh, è un po', con il mio gruppo ci trastulliano con la pratica dell'enduro, salita e discesa, anche se negli ultimi tempi siamo ben predisposti a fare le discese spericolate"

Gilberto:"bravo, però non mi ha detto che ci fai qua all'ospedale di San Minato in bici all'ora di pranzo"

Egidio:"sono venuto qua perché dietro il parcheggio nuovo un gruppo di bikers hanno preparato un pistino. Salti, drop e un paio di paraboliche, niente di eccezionale ma comunque sono passato a vedere se c'erano sviluppi"

Gilberto:"bello, quasi quasi ci passo a provarlo anche io. Ma com'è?"

Egidio:"Ti spiego. Dal parcheggio parte una discesina che ti immette subito nella prima parabolica, è un po' stretta ma questo fine settimana devono averla sistemata perché se interpretata bene entrandoci subito in appoggio si riesce ad uscire veloci quanto basta per fare il primo saltino. Dopo il primo saltino il sentiero, ben ripulito, conduce ad un drop, carino e facile non troppo alto. Ci sta proprio bene e quei tipi lo avranno messo li apposta per saltare un fosso di scarico. Subito dopo il salto c'è una curva a 180°, una parabolica stupenda, anche questa sistemata di recente, ci entri come cavolo ti pare perché è alta e ben preparata, magari se sei veloce ti da l'impressione che finisca subito, che sia corta. In uscita andrebbe allungata un poco. Dopo la parabolica, molto bella, due colpi di pedale e ti ritrovi su una passerella di legno, anche questa per attraversare il fosso di cui ti dicevo. Alla passerella se arrivi spedito devi fare attenzione perché restringe. Qui devi risalire, ahimé, ma dopo che hai girato intorno ad un ulivo scendi di nuovo per fare un bellissimo drop. Il salto viene sempre perfetto ed è impossibile sbagliare, la pendenza del terreno ti aiuta nell'atterraggio. Poi risali e te lo rifai da principio."

Gilberto:"Sembra molto divertente, ma sarà troppo corto come pistino?"

Egidio:"Dagli tempo hanno fatto un bel lavoro e avranno faticato anche parecchio. Comunque speriamo tirino fuori qualche altra cosa"

Gilberto:"Mi hai proprio incuriosito, quasi quasi ci vengo col mio gruppo. Anzi ma chi l'ha fatto codesto pistino?"

Egidio:"Non saprei, saranno di zona ma non ne ho idea. Oh aspetta. Ma te? Hai la bici da strada? Ma che cazzo mi rompi i coglioni con i salti e drop! Ma vaffanculo vai, bitumaro!"

Gilberto:"Era così per dire, stronzo"
...
..

E mentre i due ciclisti iniziavano a menarsi bene bene, li sorvola una mosca tutta allegra, contenta e piena di merda. Felicissima che i MEGS e gli HBB gli abbiamo ripulito il fosso di liquami dai pruni.



PS questo era per dire che oggi io e TAZ siamo andati al TP e lo abbiamo fatto con gusto per 2 volte, insomma, sta venendo bene...come dice Egidio.