19 febbraio 2011

Orrido



Cosa ci sarà di tanto terrificante nel giro dell'Orrido fatto in MTB a febbraio? Secondo me niente, anzi a vedere dalle FOTOGRAFIE direi che è stato molto bello. Io ho perso gli occhiali e Taz ha spezzato il forcellino del cambio, ma ci sono state anche opinioni favorevolissime. Rosario, nella foto a fianco scattata durante il percorso,  mi è parso da subito estasiato di quest'avventura, direi che è rimasto sorpreso dal nostro modo particolarmente curato nell'aver scelto un percorso adatto a chi da mesi non pedalava. Una salita dolce, immersa nella natura, così piacevole col contrasto tra il torpore del sole e la freschezza dell'aria di montagna. Per non parlare della discesa, di una fluidità mai vista e nemmeno troppo pericolosa. Un bel giro, divertente a tratti riposante, vero?

Le foto