13 marzo 2011

Montalbano e le novità

MTB_11.03.12_montalbano

Il giro del Monte Albano, ho appena scoperto che si dovrebbe scrivere così ma in futuro i scriverà come ci pare, è sempre il solito. Per uscire dalla routine non ci siamo fatti mancare quelle piccole novità che fanno del quotidiano un'esperienza diversa. La rivoluzione della forcella a doppia piastra iniziata da Taz sta contagiando gli elementi del gruppo, per ora ha dato il via Roster. Altra novità è la riparazione fai-da-te del freno di Stallo, bellissima la foto e un grazie al furgone attrezzato del Tromba. Il ponte di pruni, si è scoperto che non è di pruni e la foto è pure bella. Nel modificare il tracciato abbiamo trovato un single track nella boscaglia veramente bello, ma per farlo va pagato dazio che nel nostro caso si è tradotto in qualche salita in più. Più che una novità è stata una scoperta folgorante Stallo, che in barba al nome andava come le schioppettate tanto da tirare una volata a fine giro, roba da pazzi. In merito a ciò inizio a pensare che Stallo vado forte solo quando non c'è Taz, oppure che vada piano quando c'è Taz per fargli uno spregio. Indagheremo. Tra le cose nuove ne sta venendo fuori una che mi preoccupa e non poco, non sto parlando del nostro modo di andare a scapicollo in discesa che ormai è cosa normale e ben accetta, la mia preoccupazione oggi è stato il giro e in special modo le salite: si sta andando troppo forte e se continuiamo così rischio di tornare a casa in stato comatoso. Che fretta avete?