12 ottobre 2011

Doganaccia

Il nostro calendario questo sabato ci propone la Doganaccia. Uno dei nostri giri preferiti, uno di quelli che tutti amano, o quasi.
Dopo il "giro in zona" ecco un'uscita che sa di evento anche se l'abbiamo fatta in diverse occasioni e adesso è proprio il momento giusto per riproporla, adesso che non è ancora nevicato e si sa quante insidie ha il giro con la neve.


Discese notevoli, salite sia meccaniche che pedalate, paesaggi affascinanti e pranzo in vetta.


Ho appena visto il meteo, alcuni siti suggeriscono il sereno, altri il poco nuvoloso con schiarite, le temperature sono di quelle che faranno felici i ciclisti più "sudoripari" infatti la mattina pare che inizieremo a pedalare con 3°/4° e dopo mangiato ci sarà il tepore di 8°/10°. Almeno stavolta le protezioni e la maglia a maniche lunghe da freeride si mettono volentieri.

Esordienti e rientranti. Nell'eventualità che gli esordienti e i rientranti volessero partecipare c'è da dire che il giro è al limite ma fattibile, tranne l'ultima discesa, quella è bene che facciano la blu, ovvero quella carrabile.
Se non sono disponibili a venire sabato e a farsi la levataccia, potrei accompagnarli domenica mattina per fare un ben più abbordabile Montalbano, ovviamente dovranno pregarmi, si capisce.