18 settembre 2012

La Tecnica secondo Stembi: la dimensione delle ruote.

Ultimamente si fa un gran parlare delle dimensione delle ruote nell'ambiente della mountainbike, più o meno come sotto le docce degli impianti sportivi o delle palestre si parla delle dimensioni di altro, tanto poi si sa che ognuno fa con quello che ha.
Per anni lo standard delle ruote della MTB era 26" che poi sono pollici come i televisori che però son quadrati.



Tutto andava bene con le ruote, loro se ne stavano li tranquille a girare e te dovevi pensare a divertirti e pedalare, al massimo potevi discutere se era meglio il telaio in carbonio o in alluminio, se prima di un burrone frenavi col freno posteriore o quello davanti, se le barrette al gusto di banana erano più energetiche del panino alla cotenna di maiale arrosto. Insomma la dimensione delle ruote era una delle poche cose certe della MTB.
Le ruote da 26" erano uno standard e standard vuol dire mancanza di scelta, ma non avere scelte talvolta è un bene poiché senza scelta non sbagli a prendere una camera d'aria o una gomma, almeno non sbagli il diametro. Tra tutte le variabili che ha una MTB, tra tutti gli aggenggi che puoi togliere, mettere e cambiare le ruote erano di quella misura. Gli anni passano i bikers si scannano tra XC, allmountain, freeride, enduro, dh ecc ma le ruote sono sempre da 26".
Manubri larghi, manubri stretti, sospensioni ad aria o a molla, le geometrie del telaio o del carro posteriore, i freni che non sono più a pattinini ma a disco, e poi i materiali, le componenti o addirittura i telai potevano essere d'acciaio, alluminio, titanio, carbonio, ergal e pasta frolla ma le ruote sono sempre di dimensione 26". Capite? Avevamo una certezza! Una piccola ed esile certezza a cui tutti esperti e soprattutto non esperti potevano aggrapparsi.



Recentemente arriva un tipo, un sapientone, uno che si sarà svegliata la mattina pensando di aver avuto il colpo di genio: le ruote devono essere da 29". Rotolano meglio, non sentono le sconnessioni e i bricioli sul sentiero lasciati da Hansel e Gretel. Insomma tutto un altro vivere, tutta un'altra mountain bike.
Però a noi ha tolto una certezza e il sonno. Adesso che ruote devo montare? Devo cambiare bici? Se non lo faccio sono uno sfigato?
Qualcuno ha ceduto alle lusinghe delle dimensioni, sotto la doccia son le stesse, ma in MTB le ruote più grosse le puoi avere. Il risultato è stato un gran parlare sulle riviste, sui forum, sui siti specializzati e dai biciclettai, ruote da 29" o da 26", pro e contro, bla bla bla. Chi è dedito al gravity delle ruote da 29" se n'è un po' sbattuto, noi in genere ci misuriamo la larghezza dei fascione e la lunghezza delle forcelle ma i pedalatori della MTB quelli più XC per intendersi, hanno fatto il passo verso un miglioramento, verso l'evoluzione del nostro sport, la ruota da 29".
In questo caldo settembre ci sono state le fiere di settore della MTB e dal prossimo anno la novità è....le ruote da 650B o 27,5". 



Ti pareva. Non si fa in tempo a digerire la 29" che subito ti vengono a dire la 650B ha i pregi della 26" e della 29" e non i difetti delle due. E così adesso sappiamo che anche la 29" ha i suoi limiti. Chissà che gioia chi le ha comprate.

Tuttavia La Tecnica secondo Stembi si è sempre distinta per essere una rubrica che non critica ma propone, che non complica ma risolve ecco pertanto la mia soluzione "definitiva" per la dimensione delle ruote, una soluzione moderna e all'avanguardia che mette d'accordo tutti, sia gli amanti delle ruote grandi che di quelle piccole, offrendo solo i vantaggi di entrambi: