14 gennaio 2013

Cannicciaie, MTB e fotografia.

Sabato ci siamo ritrovati in due, quindi soli soletti siamo andati alle Cannicciaie.





Per rendere la giornata più interessante abbiamo sperimentato la salita asfaltata che non avevamo mai fatto. La salita è sempre sinonimo di fatica e il fatto che sia asfaltata la rende solo più veloce, tuttavia il nastro di bitume che ci ha portato in cima si trova proprio in mezzo al bosco, dopo il primo tratto in mezzo a Tobbiana,  ed il traffico è ridotto ai soli cacciatori che cercano i cinghiali.

Se si vuol godere del paesaggio accorciando la salita di 7 km e arrivare più riposati alla discesa direi che l'asfalto, in questo caso, non è una soluzione da scartare, manca di fascino rispetto allo sterrato ma non si può avere tutto.







Lungo il percorso qualche cacciatore ci ha lasciato il fuoco acceso per scaldarsi.
A dire il vero ci sarebbe piaciuto avere a portata di mano un paio di salcicce e sfruttare il fuoco in maniera più gustosa.

La bella giornata ci ha permesso di godere di alcune soste per rifocillarci e per scattare qualche foto, anzi tante foto come dimostra la gallery completa.






Galleria fotografica completa
mtb_13.01.12_canicciaie