3 febbraio 2014

Monte Serra, Balloccioro e Ciocco.

Scampato a frane, alluvioni e tragedie climatiche il problema più grosso di questo fine settimana era se andare in MTB o no.
Il meteo non metteva bene, il terreno nemmeno ma la voglia ha prevalso e quindi all'ultimo minuto mi sono lasciato andare alla MTB e  al Monte Serra.



La notte tra sabato e domenica non mi ha portato consiglio, ma deh(!) non posso stare troppo lontano dalla moutain bike e mi sono unito alla frangia domenicale del gruppo. 
Fly e Barcollo li vedo di frequente ma ho anche ritrovato bikers per me sono un ricordo del Sellaronda 2012: Tromba, Calogero, Flash e Roster, quest'ultimo è quello che commenta i post alle 4 di mattina invece di dormire.


In barba ai guru del meteo e ai forieri di disgrazie climatiche, niente pioggia, anche se d'umido in giro c'era eccome. 
L'uscita prevedeva la partenza da Colle di Compito e le discese Balloccioro e altre, magari nei commenti qualcuno sarà più preciso, si avete letto bene, non so cosa ho fatto, l'ho fatto e basta, però vi metto la traccia di Fly alla fine del post.


La vera novità di ieri non era il Monte Serra, nè le discese per me inedite, la prima un ripido flow, la seconda prima da km lanciato e poi da fuori sella. Dicevo la novità è stato il ritorno al Ciocco, la mia bevanda sportiva preferita a base di cacao e alcol, l'integratore ideale del biker.  Per saperne di più....