29 dicembre 2015

Babus Calsifer.


L'altro giorno preso da una inconsueta voglia di andare in mountain bike sono andato a farmi un Babus Calsifer sul Monte Serra.

Il tempo era l'ideale, freddo e nebbia. La compagnia ottima, ero solo.





27 dicembre 2015

Giri natalizi.

Le feste natalizie sono una splendida occasione per esagerare con il cibo, ubriachezza e indigestione sono obiettivi importanti, così importanti da dover essere condivisi con i familiari.

Il biker come molti altri sportivi si sente più che giustificato ad ingozzarsi poiché lo sport brucia calorie quindi è bene farne il pieno.






Noi come altri bikers siamo così faine che non solo pensiamo bene di farci un giro per Santo Stefano per smaltire le calorie in eccesso ma addirittura ci anticipiamo con una bella pedalata alla vigilia di Natale, giusto per farsi venire appetito.




19 dicembre 2015

La frase a fine giro.

Il sabato è sacro, doveroso è passarlo in mountain bike con gli amici. Lo sport, la fatica, il divertimento, la compagnia servono a dare un senso alla settimana, e il Roveta è l'ideale per divertirsi quando si ha poco tempo, come noi oggi.




13 dicembre 2015

Firenze Freeride con il piano di riserva.


Il mountain biker è un tipo tosto, duro, sprezzante del pericolo e fiero delle proprie ferite, spavaldo e impavido non molla mai di fronte alle difficoltà e alle fatiche che la propria passione gli presenta.







So che molto di voi si riconoscono in questa seppur approssimativa e non esauriente descrizione, invece io più che la leggo e più che mi vergogno, è bastato un mal di schiena e ho subito rinunciato ad un giro in bici che temevo dolorante e poco divertente.







3 dicembre 2015

Ready to ride Dolomiti.


Un altra foto dal nostro Sellaronda di Settembre.

instagram #iosonofreeride




Another picture from our Sellaronda Tour, September 2015.


1 dicembre 2015

Firenze Freeride Training.

Anni di mountain bike, km di salite e discese, abbiamo capito che...non abbiamo capito.

Siamo duri, ma c'è rimedio, così abbiamo detto a Jacopo,  Firenze Freeride: "Vogliamo migliorare, vogliamo fare un passo avanti nella tecnica e imparare nuove cose".





Sabato siamo andati a Maiano per una giornata di training mirato a migliorare la nostra tecnica.

La mattina iniziamo battendo i denti dal freddo, ho indossato tutte le maglie che avevo, poi è uscito il sole ed è andata molto meglio, una fresca giornata di sole è il massimo per andare in mountain bike.






14 novembre 2015

Oggi Livorno.

Mi ero dimenticato di scrivere il post sul programma del fine settimana, rimedio con questo in cui vi racconto dove siamo andati e cosa abbiamo fatto.




Cosa abbiamo fatto è facile, MTB, in una delle nostre mete preferite, Livorno.

Il mare ha sempre il suo fascino e andare in mountain bike sulla costa è affascinante, soprattutto quando i sentieri ti permettono di arrivare fino all'acqua.




Il giro non è certo di quelli epici o memorabili ma è divertente e le discese Via dell'Esbosco e Telegrafo da fare a tutta velocità danno la giusta adrenalina.

Oggi le discese le abbiamo dovute fare con un occhio di riguardo verso i molti cercatori di funghi che forse non si aspettavano sei "arancioni" scapicollarsi sui sentieri mettendo a repentaglio l'integrità dei loro cestini di vimini.
Sembra che andare a far funghi sia una attività tranquilla, invece nei boschi c'è sempre la possibilità di imbattersi in qualche animale.

Detto tra noi non so se cercavano i funghi ma i cestini li avevano, e per dirla tutta non abbiamo fatto molta attenzione a questi incauti individui, è solo andata bene che non li abbiamo "colti".




Si sa l'apice del nostro modo di andare in MTB è la conclusione del giro a tavola e stavolta abbiamo casualmente  provato La Trattoria Il Deserto. FAVOLOSA.

Temo che torneremo presto a Livorno...a mangiare. E mentre ci siamo si porterà anche la mountain bike.



8 novembre 2015

Montalbano: Vedove, Pietroni e Pistallegra.





Il giro del Montalbano di ieri inizia con un nebbione intenso che sembra quasi pioggia ma anche con un gruppo numeroso di amici vogliosi di divertirsi.



5 novembre 2015

30 ottobre 2015

Domani Roveta.

Domani Sabato 31 ottobre siamo in Roveta.

Ritrovo ore 9.00 alla Fattoria San Michele a Torri, che devo comprare anche il vino, il giro lo improvvisiamo e poi pranzo.

Sherpa alla Buca del Lupo.

25 ottobre 2015

Ben tornati sul Montalbano.

Ben tornati sul Montalbano, si mancava da un bel po', le ultime volte siamo sempre stati a fare Vedove, Furba, Cupola ecc. e ormai da tempo avevamo tralasciato la zona sopra Montelupo, forse non ci aveva mai convinto, forse non conoscevamo i posti giusti.

Ma iniziamo dal principio, quando cioè abbiamo scaricato le MTB dalle macchine e Fly ha scoperto che la sacca idrica gli ha bagnato lo zaino.




23 ottobre 2015

Sabato Montalbano e domenica...

Domani abbiamo pensato di tornare sul Montalbano. 

Dopo molto tempo torneremo a mettere le nostre ruote in una delle zone a noi più vicine e lo faremo provando qualcosa di nuovo. Ecco la traccia.

Speriamo ne valga la pena.

18 ottobre 2015

Rincine.

Questo sabato abbiamo fatto poche foto eravamo troppo impegnati a divertirci sui sentieri di Rincine e nessun video, fate meglio a guardare quelli della Rampage.






Per apprezzare a pieno i trails di Rincine è d'obbligo la risalita con la "gommavia" (il furgone) e considerato che i posti erano esauriti temo che non siamo gli unici a pensarla così, e sono felice che facciano il pieno se lo meritano, se il posto è bello, le discese sono bellissime.






Naturalmente per godere al massimo della giornata MTB non possono mancare:
  • il pranzo a sfondamento con strappo delle pareti dello stomaco
  • l'alcol, che mi dicono fa molto bene al biker
  • la maglia tecnica MTB iosonofreeride con la sua inimitabile fragranza di "cane bagnato" di fine giornata
  • il sentiero motoso, le rocce acuminate e la radice bagnata
  • la caduta di rito, che purtroppo stavolta nessuno ha voluto fare
  • il mazzo di jolly giocati con disinvoltura sia nelle parti tecniche che in quelle più veloci
  • la magagna tecnica
  • le microregolazioni della distanza della leva del freno, del cambio, del serraggio della serie sterzo, della compressione basse velocità della forcella, del ritorno dell'ammortizzatore, dell'inclinazione della sella e della pressione delle gomme.
  • l'attraversamento del cervo proprio davanti al furgone
  • lo smarrimento della borraccia 




13 ottobre 2015

Rincine...ci vediamo Sabato.

Programmi per il fine settimana.

La scorsa settimana eravamo già pronti per Firenze Freeride ma a causa del maltempo abbiamo ripiegato sul Monte Serra.




I Monti Pisani non deludono mai in caso di pioggia, infatti all'inizio del Calcifer* abbiamo trovato i bikers di Speedpoint e una coppia di Pratesi, se ricordo bene.


1 ottobre 2015

Proposte per il fine settimana.

Ecco cosa è saltato fuori per il fine settimana.

Sabato 3 Ottobre

Monte Morello. Un classico che ogni tanto torna, ritrovo a Sesto Fiorentino in Via Napoli ore 9.00, o un ora prima alla Pam di San Miniato.

Pranzo? Bar La Scala!



25 settembre 2015

The best of our summer




Idee per il fine settimana.

Dopo un fantastico fine settimana sulle Dolomiti è difficile pensare ad un giro in MTB di zona, il ricordo di paesaggi maestosi, di tanti km in discesa e di molte emozioni intense ben poco si concilia all'idea pedalare intorno "casa".


Sherpa e John sulle piste del Belvedere, Canazei.


Per fortune molte cose sono valide sulle Dolomiti come qui, la passione per la MTB, il divertimento e la compagnia. Quindi ecco il programma, o almeno una proposta da discutere insieme.

21 settembre 2015

Dolomiti.

L'ultima trasferta estiva.

Questo fine settimana sulle Dolomiti segnava la fine delle escursioni estive, ormai gli impianti e i bikepark iniziano a chiudere.

Tranne qualche caso isolato, è finita la pacchia delle vette alpine raggiunte in funivia o seggiovia e per un anno sei vuoi scendere prima devi pedalare.

Per l'ultimo atto meccanizzato dell'estate abbiamo scelto di nuovo le Dolomiti, così abbiamo accontentato chi non era mai venuto quassù quest'estate e abbiamo fatto il pieno di paesaggi maestosi.


Tuttifrutti singletrack

30 agosto 2015

Via dell'Esbosco e Telegrafo.

Calafuria, Livorno.

Stavolta ci siamo davvero divertiti, esplorare sentieri per noi nuovi ci ha fatto scoprire Via dell'Esbosco, un sentiero che inizia veloce e flow e finisce con un tratto scassato che porta proprio agli scogli sotto la Torre di Calafuria.


28 agosto 2015

Calafuria: Telegrafo e qualche esperimento.

Una settimana abbondante di Dolomiti non ci ha saziato e domani torniamo subito in bici, a dire il vero ci sarei già montato sopra la mia amata bike ma purtroppo ogni tanto ci tocca anche lavorare.





16 luglio 2015

Ancora salti dall'Austria.

Non svaniscono i ricordi dell'ultima trasferta nel bikepark austriaco di Serfaus e figuriamoci se abbiamo finito le fotografie da pubblicare.


15 luglio 2015

Val d'Isere, Tignes bikepark.

Con questo caldo una foto che ricorda momenti più freschi.


Gruppo iosonofreeride al completo nel bikepark di Vald'Isere.

8 luglio 2015

In preparazione di Serfauss Fiss Ladis

La serata officina.

Talvolta ci ricordiamo delle buone abitudini e così in preparazione all'evento, stavolta la trasferta al bike park di Serfauss, abbiamo improvvisato una serata officina.




7 luglio 2015

Il Video della Doganaccia.

Simpatiche disavventure sull'Appennino.

In questo video un lato sconosciuto della MTB, quello che in genere viene tagliato per mettere in mostra l'aspetto macho della mountain bike.




6 luglio 2015

Cutigliano, Doganaccia, Lago Scaffaiolo e Punta Sofia.


Giro bello, bellissimo e faticoso, giornata bellissima e calda, tanto tanto divertimento, ma per quest'ultimo vale di più la compagnia che del giro in MTB.


Ovviamente allegri, fino alla Doganaccia  in funivia. 


Un percorso che includeva di tutto: 

- un bel dislivello in salita da bersi d'un fiato, in funivia, adatto ai vagabondi che odiano pedalare
- il tratto Doganaccia Lago Scaffaiolo, una pedalata con panorami mozzafiato
- il percorso tra il Lago Scaffaiolo e la Croce di Punta Sofia, anche in questo caso i luoghi e la vista sono stati stupendi, il percorso è da trekking e si da la precedenza ai pedoni che ti guardano meravigliati, in salita perché si pedalano tratti tanto irti che hanno dell'incredibile, altri in cui porti la bici a spalla, in discesa perché ci siamo improvvisati trialisti con aspirazioni suicide
- il pranzo al rifuglio del Lago per chi vuol godere la MTB in tutti i suoi aspetti
- e poi la discesa dal lago Scaffaiolo fino a Cutigliano con la pista da DH in finale, giusto perchè dopo l'estasi dei luoghi e sazietà al rifugio la sensazione mancante era quella di adrenalina.



I miei amici belli tranquilli in salita.

28 giugno 2015

Les2Alpes



Finalmente con l'estate arriva il primo bikepark. All'inizio avevamo pensato di andare a Serfauss, ma il meteo ci è stato contro quindi abbiamo optato per il piano di riserva: Les Deux Alpes.

12 giugno 2015

Cannicciaie.

Un classico, trascurato da tempo.

Le Cannicciaie è stato per molto tempo uno dei nostri giri preferiti, su quella discesa ci siamo fatti le ossa e sulla salita abbiamo imprecato tantissimo, sia essa asfaltata o nel bosco, salire fino in cima è stato sempre una fatica enorme.



10 giugno 2015

Quercianella.

Dopo le esperienze sui percorsi della Stronkaciui, molti anni fa, avevamo abbandonato Livorno, anzi Calafuria e Quercianella, dalle nostre mete ciclistiche.



27 maggio 2015

La foto e la storia.



Questa foto racconta una storia, una banale scivolata, cosa fanno i bikers in questi momenti, lo spirito del gruppo.






Fly.
Lo stambecco del gruppo per una volta si è aggrovigliolato tra pedali, scalino, un rivolo d'acqua e qualcos'altro perdendo l'equilibrio.
Oppure aveva scorto un frutto prelibato tra le fronde della pianta.
Oppure un impellenza biologica lo ha richiamato in mezzo alla natura.
Il panorama lo attratto tanto da infiascarlo nell'arbusto.
Non si sa con certezza ma il fatto rimane, Fly nel cespuglio.


Taz.
Sistemava la bici. Ovvio che quando cade un tuo amico si crea quel lasso di tempo imprevisto in cui non si pedala, né ci diamo all'ebbrezza della velocità in discesa, né aiutiamo il nostro amico, quindi ognuno di noi utilizza i tempi morti del giro in mountain bike per fare le sue cose e Taz diligentemente dava gli ultimi ritocchi alle microregolazioni del suo Calabrone.


Stallo.
Se si scattano le foto, ci si mette in posa. Stallo tra tutti i miei compagni è quello più sfortunato con le fotografie, non c'è una volta che riesco a prenderlo col suo lato migliore. Invece, proprio quando iniziavo a dubitare che avesse un lato migliore, o almeno passabile, ecco che in questo tragico momento della caduta di Fly riesce a mettersi in posa, foto perfetta per lui.


Barcollo.
Nella foto non c'è. Assente nello scatto più bello della giornata perché una piccola discesa, un passaggio tecnico sono droga per Barcollo, che in agitazione non si controlla più. Per lui scatti fotografici e cadute sono momenti irrilevanti e quindi appena ha appurato che indugiavamo nei nostri affari ha dato libero sfogo alle sue pulsioni continuando nel percorso.


Rosa.
Sulla caduta di Fly il più veloce. In poche frazioni di secondo ha pensato: è caduto Fly nel cespuglio, sono qui e non ho da far niente, nella foto con Stallo non ci voglio essere, la bici è perfetta e non ho bisogno di metterci mano come Taz, col cavolo che vado dietro a Bracollo mi fa ammazzare, si è fatto tardi, ho fame e dobbiamo andare al Melafumo. Nel turbinio di pensieri ha preso Fly per un braccio e ha detto: "Moviti! I tagliolini al riccio ci aspettano".


Stembi.
Fly cade, ognuno ha i propri egoismi, ma io no, intervengo lesto, il mio amico è in difficoltà e capisco subito che serve la macchina fotografica per immortalare il momento e poi scrivere un post sul sito.


Cespuglio.
E' li nel bosco da anni a farsi i cavoli suoi, non aveva mai visto e conosciuto Fly, ma lo ha aiutato a non cadere in un burrone di rocce, dove il nostro amico si sarebbe fatto male.


Morale dello scatto.
Se vieni in MTB con noi sai sempre che puoi contare sul fatto che qualcuno possa cadere, che qualcuno smanetti alla bici, che qualcuno pensi a mangiare, a fare le foto, a mettersi in posa o a lanciarsi nel sentiero.
Ma se hai veramente bisogno d'aiuto spera che ci sia un cespuglio.


22 maggio 2015

Livorno.

Ogni tanto un poco di mare ci vuole, quindi domani Livorno.



Che giri buoni ci sono a Livorno? Aspettate partiamo dal buono e dalla fine, a Livorno ci andiamo per pranzare, che il pesce fa bene, e per riempire la mattina prima del pranzo andiamo in bici.

20 maggio 2015

Poppo e Bagonchio. Monte Serra

Nella nostra zona il Monte Serra è meta continua di molti giri in moutain bike, sia nella bella stagione ma anche in inverno dove i suoi sentieri tengono bene anche con il bagnato. 




Quindi sabato scorso eravamo sul Serra per fare i sentieri Poppo, Sottopoppo e Bagonchio, li conoscete tutti e non ve li descrivo, non perché li conoscete già ma perché non ne ho voglia.

13 maggio 2015

DH Rosa e Rincine

Lo scorso fine settimana in MTB.

Tutte le foto di sabato e domenica sono nella Galleria



Fine settimana intenso, km e dislivello, prima sabato sul Pasquilio e poi domenica a Rincine.



8 maggio 2015

Pasquilio, DH Rosa e Rincine.

Siamo al fine settimana, non vedevo l'ora, ecco gli appuntamenti che abbiamo con la nostra Mountain BIKE.

Una nota sulla foto, guardate quanto sono belli i bikers quando mangiano e bevono di gusto.