20 maggio 2015

Poppo e Bagonchio. Monte Serra

Nella nostra zona il Monte Serra è meta continua di molti giri in moutain bike, sia nella bella stagione ma anche in inverno dove i suoi sentieri tengono bene anche con il bagnato. 




Quindi sabato scorso eravamo sul Serra per fare i sentieri Poppo, Sottopoppo e Bagonchio, li conoscete tutti e non ve li descrivo, non perché li conoscete già ma perché non ne ho voglia.





Quello che voglio descrivervi non sono solo le discese, e nemmeno le salite, ma i paesaggi che si godono sul Serra durante una pedalata.




Spesso presi dalla foga e dalla fame di adrenalina ci si precipita a fare le discese, dopo aver maledetto le salite, e ci si dimentica di quello che ci sta intorno.




Stallo ed io sappiamo come fare, basta andare piano. 
Andare piano non è sempre negativo, anzi una salita fatta con comodo e in totale relax facendo le foto ai paesaggi e un paio di chiacchere preparano mentalmente alla discesa. Questa si può fare anche forte, non ci sono problemi se non cadi.




Un altro vantaggio nascosto nel pedalare piano e prendersi il proprio tempo sta nel gusto di far arrabbiare coloro che hanno fretta ridendogli in faccia. Questo comunque non è il nostro caso, non oseremo mai.